Bono Vox, al secolo Paul Hewson, cantante e leader dei leggendari U2, verrà ucciso. Nessun fan si allarmi, perché questo avverrà solamente in un film, “Killing Bono” tratto dal libro di Neil McCornick, che di Bono è stato amico, ma anche un po’ rivale.

Sì, perché durante la giovinezza anche Neil ha cercato di sfondare nel mondo della musica rock, senza però riuscirsi. Al contrario, Bono, The Edge, Larry Mullen e Adam Clayton, divenuti una band grazie a un semplicissimo annuncio affisso nella bacheca del liceo di Mullen, il batterista, di strada ne hanno fatta, eccome, diventando una leggenda musicale.

Anche Neil aveva provato a fare lo stesso, per ben dieci anni, ma il successo non lo ha mai raggiunto e nel tempo si è fatto conoscere come colui che ha vissuto alle spalle della fama di Bono e compagni. Tutto ciò per McCornick non è mai stato facile e così nel suo libro ha dato vita al suo sfogo immaginando di ucciderlo.

Nella trasposizione cinematografica, diretta da Nick Hamm, il personaggio di Neil McCornick sarà interpretato da Ben Barnes, giovane attore fattosi conoscere con il film “Le Cronache di Narnia: il principa Caspian” e soprattutto “Dorian Gray”. Le riprese di questa curiosa pellicola sono iniziate da pochi giorni.