I capelli sottili sono capelli fini, difficili da pettinare che tendono al crespo. Sono più soggetti a spezzarsi rispetto a un capello grosso e farli allungare spesso è un’ardua impresa. È possibile affrontare il problema individuando le cause, che possono essere molteplici, e agendo con soluzioni specifiche. Ecco come fare.

Cause

Le cause possono essere molteplici, alcune dovute a fattori interni, altre a fattori esterni. Uno scompenso ormonale, carenze di vitamine o di sostanze fondamentali per l’organismo, come acido folico e ferro, possono portare il fusto del capello a indebolirsi. Tale indebolimento è causa di perdita la cheratina, sostanza della quale il capello è composto, e conseguente assottigliamento del fusto. In una situazione del genere il consulto con uno specialista e un’analisi del sangue sono il primo passo da seguire in quanto il capello sottile diventa in questo caso un’avvisaglia di un malessere più profondo.

Altri fattori, indipendenti dal nostro organismo, possono gravare la situazione dei capelli. Repentine colorazioni e decolorazioni e eccessivo uso della piastra o del phon possono portare la chioma a risentire di questi stress e perdere luminosità e consistenza.

Rimedi

Se nel caso dei fattori interni le armi a disposizione per contrastare il problema devono essere fornite da un medico specialista, per i fattori esterni si può fare moltissimo. Per prima cosa cambiare le abitudini. Evitare di stressare i capelli con tinture e schiariture gioverà alla chioma e non tarderanno ad arrivare i benefici. La piastra va limitata alle necessità. Per risultati ottimali andrebbe evitata ma i capelli ribelli spesso sono davvero difficili da domare. Cercate di farne un uso parsimonioso e vedrete che i vostri capelli vi ringrazieranno.

Stesso discorso vale per il phon. Anche se asciugare i capelli al sole sarebbe provvidenziale, se proprio non potete fare a meno di usare una fonte di calore fate molta attenzione a come posizionate il phon. Cercate di tenere il beccuccio a una distanza di almeno 15 cm e non avvicinatelo mai alla cute. Dalla natura arrivano dei preziosi alleati che fanno al caso vostro. Gli impacchi con oli purissimi saranno un toccasana per rinvigorire i vostri capelli. Quello di cocco, quello di argan ma anche il più comune olio di mandorle risulteranno degli alleati di cui non potrete più fare a meno. Lasciateli in posa sui capelli asciutti per almeno un paio d’ore e avvolgete la testa con della pellicola trasparente. In questo modo il calore create farà beneficiare i vostri capelli ancora di più e le sostanze nutritive che assimileranno saranno più efficaci.

Frizionare la cute con lozioni e oli essenziali costituisce un aiuto prezioso. Il massaggio sulla cute aprirà i follicoli dei capelli e permetterà alle sostanze di penetrare più in profondità. Una cute pulita e libera da scorie è il primo passo per avere capelli sani e disciplinati. Questo tipo di massaggio è, infatti, consigliato anche senza lozioni. Prendere l’abitudine di massaggiare la cute per almeno 5 minuti ogni giorni darà risultati eccellenti in brevissimo tempo.