La cellulite è una delle maggiori nemiche delle donne: nemica dell'{#estetica}, colpisce senza pietà ad ogni età, ultimamente anche moltissime giovanissime. Da sempre il popolo femminile si impegna per combattere i tanto odiati cuscinetti con sedute dall’estetista, da massaggiatori, ore infinite in palestra, trattamenti e diete specifiche, senza ottenere però molte volte i risultati attesi.

Dal Convegno Nazionale della Società Italiana di Medicina ed Estetica arrivano però nuove informazioni sulla cellulite: secondo quanto appena scoperto, non sarebbe causata dall’insufficienza del sistema venoso, convenzione supportata per molto tempo, ma da un’infiammazione del tessuto adiposo. La reazione infiammatoria viene messa in atto da diverse cause quali possono essere un eccesso di zuccheri, di radicali liberi, da un aumento del tessuto adiposo a causa del funzionamento degli ormoni; tutto ciò porta ad una riduzione della microcircolazione arteriosa e alla riduzione della respirazione del mitocondrio cellulare, anima della cellula.

Quindi prima di tutto è bene fare una diagnosi della cellulite per capire quale sia la sua origine, e andare poi a combatterla alla base: i trattamenti sono diversi e vanno dal massaggio drenante, alle procedure estetiche fino ai più disparati trattamenti di {#bellezza}. Una novità anti-cellulite è la depurazione alimentare dell’organismo: una dieta mirata capace di diminuire l’acidificazione dell’organismo con frullati di frutta e verdura; inoltre, è importante ricordare sempre l’importante ruolo svolto dall’acqua, che permette di lavare via le scorie dal nostro organismo: è consigliabile berne 1 o 2 litri al giorno, con un ph alcalino sopra 5,8-6.

Fonte: TgCom