Cesaria Evora è morta sabato all’età di 70 anni per insufficienza cardiorespiratoria e ipertensione in un ospedale di Sao Vicente, nell’arcipelago di Capo Verde dove era nata. La “diva dai piedi nudi”, come veniva chiamata in ricordo dell’album con cui debuttò all’età di 47 anni, si è spenta dopo aver vissuto una vita incredibile, da film.

Cesaria Evora era malata già da mesi e lei stessa aveva detto di sentirsi molto stanca, era rientrata appositamente da Parigi nella sua amata isola, di cui era una interprete di classe e di talento senza eguali.

Galleria di immagini: Cesaria Evora: le foto

Il successo era arrivato tardi per lei, quando la Francia si accorse della sua voce suadente. Regina della “morna“, ovvero la tradizionale musica delle Isole di Capoverde, malinconica e affascinante, dopo un’infanzia da orfana trascorsa in collegio conosce improvvisamente il successo.

Con lei vogliono cantare tutti i grandi nomi, da Compay Segundo a Salif Keita a Caetano Veloso e anche in Italia collabora con Celentano mentre alcuni grandi nomi della canzone come Morandi e Vanoni le rendono omaggio interpretando i suoi brani.

Ora la signora della musica che cantava sempre a piedi nudi, forse per quell’antico legame con la sua terra di sabbia e mare, riposa in pace indimenticata da tutti.

Fonte: Corriere Della Sera