Molto spesso le accuse di stalking rivolte a un ex compagno o a qualcuno troppo insistente e ossessivo riescono a salvare la vita alle donne che ne sono vittime, allontanando per sempre l’autore di minacce, telefonate e pedinamenti.

Non è stato così, però, nel caso di cui stiamo per parlarvi. A Cesenatico, infatti, una donna 39enne è stata uccisa a coltellate dal suo ex compagno.

Lui, un albanese di 39 anni, non si era mai rassegnato alla fine della sua storia con Eleonora Liberatore e, dopo 3 mesi di insistenze, non ha più retto. La tragedia si è consumata nel bar di Villalta di Cesenatico, il Madame Caffè, dove la donna si era recata con due amici per un aperitivo.

Erano tutti e tre fuori dal locale per fumare una sigaretta quando lo stalker vi si avvicina totalmente fuori di sé. Con un coltello nascosto in un calzino, intima alla sua ex di andar via con lui ma un rifiuto lo spinge a compiere il gesto folle.

Accoltella Eleonora per ben 5 volte, al collo, al petto e alla schiena. La donna, che lascia un figlio di 16 anni avuto dal precedente matrimonio, muore per dissanguamento.

Come se non bastasse, l’uomo tenta di suicidarsi prendendo la scossa vicino a un palo della luce ma sopravvive e ne resta distrutto solo il suo braccio. Verrà ritrovato poco dopo in un casolare abbandonato e arrestato senza opporre alcuna resistenza.