Karl Lagerfeld torna a Parigi con la Chanel collezione Cruise 2018, dopo aver conquistato Cuba lo scorso anno, e trasforma il Grand Palais con rovine di un tempio greco in una scenografia epica e forse volutamente in contrasto con il grande razzo moderno con tanto di rampa di lancio che ha fatto da sfondo alla sfilata Autunno Inverno 2017-2018.

Il designer ha intitolato la sfilata “La modernité de l antiquité” ovvero la modernità dell’antichità: “La Grecia è il luogo d’origine della bellezza, della cultura, dove si è diffusa una libertà del corpo oggi scomparsa”, ha spiegato Kaiser Karl.

Del resto, impossibile non ricordare che proprio nella biblioteca di Coco Chanel i poeti e i drammaturgi greci e romani, Omero, Virgilio, Sofocle sono affiancati ai poeti del XX secolo, specie Jean Cocteau, di cui Gabrielle Chanel veste l’Antigone e l’Edipo Re da lui messi in scena. Contrariamente ai dettami della moda, Gabrielle Chanel impone uno stile dal carattere atemporale. Un ideale classico ereditato dall’antichità greco-romana che trova un’eco nella predilezione di Mademoiselle per le linee epurate: quelle del classicismo, così come quella che si trova nella sua moda che mira a eliminare ogni dettaglio superfluo e a liberare la silhouette.

In passerella, per la collezione Cruise 2018, sfilano allora fluide vestali, tra tessuti pissé e abiti a colonna, tunichette e toghe animate da disegni ispirati alle ceramiche greche.

Galleria di immagini: Chanel Cruise 2018, foto

L’oro impreziosisce i tessuti e si sposa con il nero, con bianchi virginali, con il terracotta e soprattutto fa brillare gli accessori, una delle scoperte più deliziose della collezione. Su tutti i sandali-calzari dai colori vitaminici e il tacco lavorato e le coroncine di alloro trasformate in fasce must have.

In passerella la nuova musa di Karl Lagerfeld, Vittoria Ceretti, classe 1998, una bellezza tutta italiana che ha ormai definitivamente conquistato l’alta moda e si prepara a diventare la nuova guardia di sfilate e copertine. Kaiser Karl chiude la sfilata, come sempre ormai, mano nella mano con il piccolo Hudson Kroenig.