Charlize Theron è impegnata nella promozione di Biancaneve e il Cacciatore, dove interpreta il ruolo della Regina Cattiva, ma anche dell’ultimo film di Ridley Scott Prometheus, di cui si è tenuta la première mondiale proprio ieri a Londra. E l’attrice ha parlato un po’ del suo personaggio, un’altra cattiva, e del film.

Galleria di immagini: Prometheus: première a Londra, foto

Charlize Theron in quello che è considerato il prequel di Alien, Prometheus, interpreta Meredith Vickers, la donna a capo della spedizione, rappresentante della Weyland Corporation. Un altro personaggio per cui si nutre ben poca simpatia, ma che a differenza della regina Cattiva di Biancaneve, molto vocale nella sua rabbia, è più sul versante passivo-aggressivo:

«È difficile parlare di Meredith senza svelare il film ma credo ci sia una grande citazione che dice “La grande differenza fra tutti noi si può stabilire tra quelli che sono amati e quelli che non lo sono”. Credo che Meredith stia molto bene in quest’ultima categoria.»

Poi Charlize, nonostante non potesse ancora parlare della trama in modo più preciso, probabilmente per ordine del regista Ridley Scott, è scesa un po’ più nei dettagli:

«È una questione di potere qui per lei. Ha davvero il bisogno costante di avere il controllo su tutto. È tutto quello che fa. Cerca di controllare la situazione. Io e Ridley abbiamo parlato molto di queste donne che vengono da dinastie fondate dagli uomini, dai loro padri di solito. Ci possono essere anche altri figli maschi, ma per qualche ragione la femmina ha il DNA del padre. Volevamo che ci fosse qualcosa di questo tipo, di persone che ho visto e conosco. Quando vedo queste donne, c’è sempre qualcosa di interessante nel loro essere accondiscendenti e passivo-aggressive.»

Riguardo al set, invece, Charlize ha detto che è stata completamente stupita dal fatto che moltissimo sia stato realmente costruito, compresa tutta quanta la navicella spaziale. E che gli schermi verdi, dove si proiettano le immagini in postproduzione, erano pochissimi. Tanto da comunicare a Ridley:

«”Ridley stavolta hai passato il segno”. So anche recitare un po’.»

Salvo poi ammettere lei stessa che avere un vero e proprio set intorno e non essere circondati da schermi verdi rende la recitazione molto più reale. Prometheus esce in questi giorni nella maggior parte del mondo: gli italiani, al solito, dovranno aspettare fino al 19 ottobre.

Fonte: Shocktillyoudrop