Negli anni ’90 è stato il simbolo della moda, guadagnandosi un posto tra le modelle più ambite e ricercate sulle passerelle internazionali: anche se sembra quasi impossibile da credere, Cindy Crawford compie 50 anni.

La modella, che ha reso il suo neo all’angolo della bocca un vero e proprio marchio di bellezza, è stata una delle protagoniste di quello che è stato considerato il boom delle supermodelle negli anni ’90: Cindy è riuscita a sdoganare le curve in passerella ma soprattutto è stata la prima top model ad aver posato senza veli su Playboy.

Una carriera promettente sin dagli arbori, quado a soli 16 anni, in estate, fu scoperta per caso da un fotografo mentre cercava di mantenersi gli studi raccogliendo pannocchie. Con il passare degli anni, Cindy è rimasta tra le icone delle passerelle e, a mezzo secolo di vita compiuto, fa ancora parlare di sé: dopo il matrimonio con Richard Gere – durato neanche quattro anni, dal 1991 al 1995 – Cindy si è rifatta una famiglia risposandosi con l’imprenditore Rande Gerber, da cui ha avuto due figli, Presley Walker e Kaia Jordan, di 16 e 14 anni.

È ancora recente la notizia del ritiro di Cindy dalle passerelle e dai flash della moda, ma non c’è da temere: la dinastia delle Crawford continua con la figlia Kaia, che a soli 14 anni ha già iniziato a seguire i passi della mamma e a lavorare come modella vantando un contratto con l’agenzia IMG Model.

Ciò che nel corso degli anni ha permesso a Cindy di differenziarsi da molte altre colleghe modelle è che, nonostante l’età passasse anche per lei, non si è mai sottoposta a interventi drastici per sembrare più giovane o cambiare qualcosa dei suoi tratti: nonostante abbia ammesso di essere ricorsa a qualche aiutino, l’ormai ex modella – con due figli alle spalle – non si è mai sottoposta a interventi di chirurgia invasivi.

Galleria di immagini: Kaia e Cindy Crawford, foto

Per questo motivo possono essere di grande aiuto dei piccoli accorgimenti nella vita di tutti i giorni: per rimanere sempre giovani e attive, proprio come Cindy Crawford, ecco sette segreti di bellezza, pratici e alla portata di tutti.

  1. Dieta equilibrata. Alla base di ogni segreto di giovinezza non può essere trascurata un’alimentazione sana ed equilibrata, privilegiando soprattutto frutta e verdura. Da cercare di evitare del tutto, invece sono i cibi spazzatura, in quanto i cibi ricchi di grassi non fanno che aumentare nelle cellule quello che è noto come fenomeno della glicazione, il quale va a distruggere collagene ed elastina, fondamentali per mantenere i tessuti della propria pelle giovani e, appunto, elastici: per questo motivo viene consigliato di sostituire questi snack poco salutari con varianti come frutta e verdura ma anche semini come quelli di zucca, sesamo e girasole (in quanto sono particolarmente ricchi di vitamina E e Sali minerali come magnesio, ferro e zinco). Seguendo una dieta bilanciata si eviterà inoltre il tanto temuto effetto yo-yo il quale va a sottoporre la pelle ad uno stress continuo e, dopo una certa età, tende a perdere la sua elasticità e a rilasciarsi.
  2. Attività fisica. Insieme a una dieta bilanciata l’attività fisica è uno dei punti cardine per essere sempre in forma, a qualsiasi età. Un segreto di bellezza ormai risaputo, ma che ancora spesso viene trascurato, soprattutto per pigrizia. A 40, 50 e 60 e più anni svolgere regolarmente del movimento è assolutamente importante poiché aiuta a rinnovare e a ringiovanire le cellule, oltre che a rinforzare i muscoli del proprio corpo, bruciare i grassi in eccesso, mantenere elastiche le articolazioni e, specie per le donne più “mature”, contrastare e prevenire l’osteoporosi. Una semplice camminata al giorno di almeno trenta minuti e con passo sostenuto può fare la differenza: tra gli altri innumerevoli benefici l’attività fisica permette di far circolare meglio il sangue andando ad abbassare la pressione del sangue, ma anche attivare la digestione, aiuta a dormire meglio e, soprattutto, aiuta a ritrovare il buonumore.
  3. Il sonno di bellezza. Anche superata una certa età è importante non trascurare le ore di sonno poiché proprio di notte il proprio corpo si rigenera, si depura, rinnova le sue cellule e, soprattutto, produce melanina. Quest’ultima sembrerebbe essere in grado di contrastare e rallentare l’invecchiamento del proprio organismo: mentre si dorme può essere consigliato anche di optare per un cuscino con fodera in seta, in quanto rispetto va a ridurre gli stropicciamenti della pelle tipici, invece, dei tessuti in cotone, i quali con l’andare del tempo possono lasciare i primi segni sul proprio volto. Anche la posizione è fondamentale, in quanto viene consigliato dormire supini in modo da limitare le rughe.
  4. Massaggiare il proprio volto. Che sia la mattina appena svegli, quando si ha un attimo libero o la sera, prima di andare a dormire, è importante andare a massaggiare il proprio viso in modo da rendere la propria pelle più compatta oltre che a migliorare anche la circolazione sanguigna locale. I massaggi possono durare da un minuto, e quindi da eseguire specialmente la mattina, se di fretta, applicando insieme la propria crema, o anche più, quando si ha del tempo da dedicare a sé stesse.
  5. Usare la protezione solare ogni giorno. Un segreto, questo, che in genere viene dato a chi ha la pelle più giovane ma che risulta assai fondamentale anche per chi ha la pelle più matura. A maggior ragione, infatti, la protezione solare aiuta a evitare la formazione di tutta quella serie di inestetismi causati dai raggi UV, i maggiori responsabili dell’invecchiamento cutaneo, come le classiche macchie solari. Per questo motivo viene consigliato di munirsi di crema solare, ovviamente adatta al proprio tipo di pelle e al proprio fototipo ma che, comunque, non  deve mai essere inferiore a 15SPF.
  6.  Rimanere idratati. È fondamentale, a tutte le età, bere molta acqua ogni giorno: questo permetterà non solo di rendere più luminoso il proprio viso, ma anche per cercare di eliminare dal proprio corpo le tossine e tutte quelle sostanze che fanno male al proprio corpo. La quantità che in genere viene consigliata va dal litro e mezzo ai due litri e, per cambiare, si può pensare di aggiungervi delle fette di cetriolo: la mattina, invece, per iniziare la giornata e attivare il metabolismo viene consigliato di bere un bicchiere di acqua tiepida con del succo di limone.
  7. Combattere i radicali liberi. Un’alimentazione sana spesso può non essere abbastanza per contrastare i radicali liberi e per questo motivo può entrare in campo un antiossidante ricco di Vitamina C ed E, l’acido alfalipoico. Questo, che viene naturalmente sintetizzato dal nostro corpo, sarebbe in grado di andare a neutralizzare i radicali liberi e i loro effetti distruttivi su collagene ed elastina, andando a stimolare la produzione di energia nelle cellule. La dose generalmente consigliata è di 50 grammi a colazione e a pranzo, che aumenta poi a 100grammi durante i periodi di esposizione al sole.