A Natale 2011 il cinema arriva sotto l’albero. I cinefili non amano particolarmente le festività natalizie: gli esercenti abbandonano le pellicole d’autore, riempiono i cestini di popcorn e imbandiscono le tavole con i cinepanettoni di fine anno. La vita non scorre più a 24 fotogrammi al secondo e la settima arte va in vacanze forzate. Ecco una serie di regali a tema creati per donare a tutti gli appassionati, rimasti orfani della programmazione d’essai, un po’ di cinema d’autore anche a natale.

Galleria di immagini: Cinema e regali di Natale 2011

Il bambino della dirimpettaia ha la cameretta sommersa da orsacchiotti di Winnie The Poo? Un’ottima occasione per un peluche a forma di “Gremlins“. Le creature nate dall’immaginazione di Joe Dante e Steven Spielberg, dalla doppia personalità horror, sono l’ideale per un Natale 2011 dai risvolti inaspettati, specialmente dopo mezzanotte. Dedicato ai bambini con un’innata avversione per Biancaneve e dieta regolare: nutrire Gizmo dopo le 24.00 è vietato, parola di ciuffo bianco. Cinema e regali di Natale 2011 dalla parte delle bambine?

Le ragazzine non trovano più rassicurante il sorriso di Hello Kitty? È arrivato il momento di rivolgersi a “Chucky”, la bambola assassina. La più grande icona giocattolo del genere horror è pronta a occupare un posto sotto l’albero, con tanto di coltelli e ghigno malefico. Dedicato a tutte le bambine di oggi e di ieri che sognano di decapitare la propria Barbie.

Gli smartphone sono i migliori amici delle teenager? Questo natale torna di moda il telefono fisso, ma con originalità. Ne sa qualcosa la protagonista di “Juno”, impegnata in lunghe e appetitose conversazioni telefoniche con il suo telefono-Hamburger. L’apparecchio è stato infatti riportato in auge dalla sceneggiatrice ed ex spogliarellista Diablo Cody. Dedicato alle adolescenti anni ’90 che amavano ripetere al proprio boyfriend “Ma mi ami? ma quanto mi ami?”.

Le festività natalizie sono inoltre una buona occasione per riscoprire pellicole ingiustamente snobbate dal pubblico italiano. Per gli amanti della musica il regalo è semplice: la serie a fumetti “Scott Pilgrim” del canadese Bryan Lee O’malley e la sua trasposizione cinematografica “Scott Pilgrim VS il mondo”. La graphic novel racconta le bizzarre avventure di un ragazzo che per amore deve affrontare i sette malvagi ex della sua fidanzata. Dedicato a tutti quelli che hanno sempre sognato di lottare dal vivo in un videogioco.

Il viaggio tra regali e cinema indipendente continua con il fantascientifico “Moon”. Il dono di natale è indirizzato a una persona razionale? in questa pellicola è presente un’idea che metterà a dura prova le abilità del destinatario. Il protagonista del film è infatti chiamato a risolvere una serie di rompicapi di metallo a incastro perfetti per gli amanti della logica. Dedicato a tutti quelli che hanno già terminato il cubo di Rubik e necessitano di nuovi stimoli.

La tradizione del pacco dono segue con “Il canto di Natale” di Charles Dickens. Il brontolone Scrooge, personaggio già portato sul grande schermo da Bill Murray e Jim Carrey, e la sua incredibile storia popolata dai fantasmi del natale passato, presente e futuro faranno ritrovare lo spirito natalizio anche ai più scettici. La coperta di Scrooge è dedicata a tutti i nonni dall’aspetto burbero, ma dal cuore d’oro.

I consigli per gli acquisti terminano con un film cult, ma dalla memorabilia talmente inarrivabile da essere di nicchia. La pellicola in questione è “Ritorno al Futuro – Parte II” e l’oggetto del desiderio sono un paio di Nike simili al modello di scarpe futuristiche indossate da Michael J. Fox nel celebre film di Robert Zemeckis. Le calzature sono state vendute all’asta per aiutare la fondazione no profit di Fox per la ricerca contro il morbo di Parkinson. Congratulazioni a chi troverà questo regalo sotto l’albero.

Fonte: Movies