Perdere cinque chili per raggiungere il peso forma. Sembra facile, ma non lo è. Iniziare una dieta dimagrante e portarla a termine richiede sacrifici e una buone dose di forza di volontà e, non sempre, si raggiungono i risultati sperati.

Eliminare 500 calorie al giorno, modificando la propria dieta o attraverso l’esercizio fisico, è il modo più veloce per sbarazzarsi di cinque chili. Ci sono cinque semplici regole che possono contribuire al raggiungimento dell’obiettivo.

La prima, e fondamentale, è bere molta acqua: 2,5 litri di acqua è la quantità giornaliera indicata per evitare la disidratazione. L’acqua, infatti, oltre a mantenere l’organismo in equilibrio idrico, trasporta e consegna alle cellule le sostanze nutrienti come vitamine, proteine, grassi e sali minerali.

Bere molta acqua aiuta a perdere peso perché, spesso, quando pensiamo di avere fame in realtà abbiamo sete. Sostituire le bevande gasate e i succhi di frutti con l’acqua significa ridurre di molto le calorie. L’acqua, inoltre, aiuta anche nello sport: la disidratazione provoca stanchezza muscolare, vertigini e sensazione di spossatezza. Un organismo ben idratato, dunque, brucia più calorie perché ha il vigore necessario per sostenere un {#allenamento} più lungo e più efficace.

Risparmiare centinaia di calorie a settimana è possibile eliminando i cibi fritti. 100 grammi di patatine fritte contengono 188 calorie, la stessa quantità di zucchine in pastella ne possiede ben 255. Incredibile se si pensa che le zucchine al naturale apportano solo 13 calorie all’etto. Evitando i fritti perdere cinque chili sarà più semplice e veloce.

La terza regola è eliminare gli zuccheri aggiunti. Le fonti principali di zuccheri aggiunti sono le bevande analcoliche non dietetiche, biscotti, torte e dolci in genere. Ma nemici della linea sono tutti gli alimenti che contengono un ingrediente che termina in -osio, come saccarosio, destrosio, fruttosio e maltosio. Per dimezzare le calorie bisogna sostituire gli zuccheri aggiunti con gli zuccheri naturali contenuti nella frutta.

Prestare particolare attenzione alle calorie nascoste in un piatto è la quarto regola. Accusate di essere una delle maggiori cause dell’obesità, le catene di fast food hanno iniziato a riportare le calorie dei vari menù ma uno studio condotto dall’americana Tufts university ha dimostrato che il conteggio delle calorie è spesso sbagliato. Il 19% dei cibi presi in esame, infatti, contiene almeno 100 calorie in più rispetto a quelle dichiarate. Imparare a consumare porzioni appropriate ed evitare alimenti ricchi di salse e condimenti è il modo migliore per sbarazzarsi dei chili in eccesso.

Ultima regola è quella di muoversi di più. Il peso in eccesso non si perde solo con la dieta dimagrante: lo sport è il modo migliore per bruciare calorie e potenziare gli effetti di un regime alimentare ipocalorico. La scelta dell’attività fisica giusta è fondamentale per ottenere risultati altrimenti il rischio è quello di annoiarsi e saltare gli allenamenti. Camminare o cucinare per ora fanno bruciare più di cento calorie, 200 le calorie eliminate in 60 minuti pulendo casa o andando in bicicletta. Con un’ora di ballo o di golf si bruciano oltre 300 calorie mentre per arrivare a 500 è necessario giocare a basket oppure nuotare per 60 minuti consecutivi.

Fonte: Fitbie.