La follia del colore capelli estate 2017? Si chiama mermicorn, unicorno e sirena, una sorta di arcobaleno dalle sfumature pastello che impazza su Instagram e tra le strade delle città europee e statunitensi. Ricordano universi fantasy e mondi fatati, una via di mezzo tra la Ponyland dei Mini Pony e i cartoni della Disney. Chi non ama il biondo, che quest’anno si declina in mille varianti diverse, o il castano caramello, altra tinta ultra chic di stagione, ma preferisce scelte più radicali, può ricorrere al blorange o ai mermicorn hair.

Rosa, glicineceleste, verde acqua e perla: i capelli si tingono di sfumature stravaganti come fossero la chioma di un unicorno o la coda di una sirena. Si tratta di tecnica di colorazione creata da KL Christoffersen, ideatrice del Fluid Hair Painting, un metodo che prevede una schiaritura con un’applicazione particolare. La cliente viene fatta sedere con il capo reclinato, in modo che i capelli siano disposti a raggiera su un piano orizzontale. Il risultato è spettacolare, l’evoluzione delle mèches prima e del balayage dopo, un effetto nuovo, così come il metodo per l’applicazione: i capelli vengono tinti a mano ciocca per ciocca ma, diversamente dalle solite tecniche, non si utilizzano cartine.

Originariamente la tinta capelli unicorno era realizzata nei toni del color ghiaccio, creando giochi di luce suggestivi. Ben presto, però, la tendenza dei Mermicorn Hair si è evoluta in varianti multicolor, miscelando colori caldi e freddi, dal rosa all’azzurro, dai toni pastello a quelli più intensi, strizzando l’occhio anche allo stile capelli da sirena.

Galleria di immagini: Colore capelli estate 2017, mermicorn, unicorno e sirena, foto

Naturalmente è possibile optare per una versione più classica, con una schiaritura dei capelli tono su tono, ad esempio biondo chiaro e biondo scuro oppure castano chiaro e castano scuro. Le chiome lunghi e fluenti si addicono perfettamente a questa tecnica, tanto da risultare luminose e naturali, con giochi di luci e ombre che fanno risaltare il capello. Le tinte sono variegate e passano dal rosso al nero al platino, sempre con la caratteristica sfumatura tendente verso le punte, ammorbidendo i toni più forti.