Combattere la depressione con le giuste attività fisiche è un rimedio naturale e benefico a una grave patologia che colpisce ormai sempre più donne. Sono anni che si parla di quanto lo sport sia efficace oltre che a un livello fisico anche come aiuto psicologico, una vera e propria terapia insomma. Ora numerose ricerche scientifiche lo confermano.

Un gruppo di ricercatori della Duke University di Durham (North Carolina), ad esempio, ha condotto uno studio su 156 pazienti colpiti da depressione e ha decretato che chi ha seguito una terapia naturale a base di sport senza aggiunta di sostanze chimiche quali antidepressivi o simili, è risultato meno soggetto a ricadute nella depressione rispetto a chi invece ha abbinato i farmaci allo sport.

Il perché di questo risultato si deve alle endorfine, sostanze prodotte dal corpo in seguito all’esercizio fisico, con caratteristiche analgesiche e fisiologiche simili all’oppio ma senza alcuna controindicazione.

Accanto alle endorfine lavora la serotonina, un’altra sostanza che aumenta in seguito allo sport ed è in grado di migliorare sensibilmente l’umore tanto che molti preparati farmaceutici antidepressivi sono basati proprio su questa sostanza.

Un’altra teoria sostiene che siccome praticare uno sport aumenta il calore corporeo, questo a sua volta aiuta i muscoli a rilassarsi con un immediato effetto benessere su tutto il resto del corpo e anche sulla mente. Inoltre, sempre secondo i ricercatori, lo sport sarebbe in grado non solo di curare, ma anche di prevenire questa difficile e comune malattia chiamata depressione.

Un altro studio condotto in Norvegia su ben 80.000 pazienti ha infatti dimostrato che praticare attività fisica durante le ore libere dimezza il rischio di essere vittime di ansie e depressione in persone che non soffrono di altri disturbi. Proprio perché riempire la vita di attività piacevoli e nel contempo anche salutari per il corpo aiuta a non concentrarsi in maniera ossessiva e continuativa sui problemi quotidiani fino a farli divenire causa di malessere patologico.

Quale sia l’attività fisica scelta non è invece determinante, che sia il nuoto, la corsa, l’allenamento in palestra o qualsiasi altro sport, l’importante è muoversi per permettere all’organismo di produrre naturalmente queste sostanze antidepressive.

Se proprio un criterio di scelta deve essere adottato allora è consigliabile prima di tutto optare per uno sport che diverta e che magari possa essere svolto insieme ad altre persone, così da socializzare e allontanare lo spettro della solitudine che da sempre è una delle cause principali della depressione.

Fonte: melarossa.