Come allenarsi correttamente in palestra? Bisogna prima di tutto ottimizzare al massimo il tempo che vi si trascorre e trovare la giusta attività da svolgere. La palestra viene in genere riconosciuta come il luogo in cui gli esercizi fisici fatti e l’allenamento seguito sono in grado di dare risultati più efficaci. E se questo è in parte vero – perché ci si allena in gruppo, perché si può essere seguiti da personal trainer, perché si hanno a disposizione macchinari che non potrebbero avere in casa propria -, non si può negare che anche frequentando una palestra occorre essere in grado di allenarsi in modo corretto.

Se si pensa che basti andare in palestra 2/3 o anche 4 volte la settimana per tenersi in forma, forse si sta sbagliando qualcosa. La palestra aiuta senz’altro a tornare o a mantenere la forma ma quest’ultima subirà anche gli influssi – positivi o negativi – del proprio stile di vita.

Per cui all’allenamento in palestra vanno affiancati alimentazione equilibrata e corretto stile di vita, per un “allenamento” a 360 gradi che possa prendersi completamente cura del proprio benessere, sia fisico che salutare.

Come allenarsi correttamente in palestra: le regole e gli errori da evitare

Anche allenarsi in palestra richiede dunque un minimo di esperienza, quella stessa che permette di non commettere errori comuni che possano compromettere la buona riuscita dell’esercizio fisico svolto. Una volta scelta l’attività che si desidera svolgere, è bene tenere a mente alcune semplici regole che contribuiranno a massimizzare il più possibile  il tempo trascorso in palestra. Ecco quali sono le principali che possono essere d’aiuto per raggiungere i propri obiettivi.

  • Bisogna imparare a calibrare l’allenamento. Esagerare troppo (soprattutto all’inizio) e non prendersi il tempo giusto per recuperare; sono errori classici di chi non ha la pazienza per attendere risultati duraturi e crede di poter ottenere tutto subito esagerando.
  • Gli esercizi devono essere eseguiti in modo corretto. Chi non è in grado di farlo oppure non sa come fare, può rivolgersi ad un personal trainer oppure ad un istruttore che mostrerà la corretta esecuzione e insegnerà a farla, correggendo eventuali errori.
  • Chi vuole lavorare su alcune zone in particolare del proprio corpo, dovrebbe conoscere l’esercizio migliore per poterlo fare. Per tale motivo è sempre bene affidarsi al parere di un esperto, evitando così, tra l’altro, di perdere del tempo inutile.
  • Imparare ad ascoltare il proprio corpo permette di comprendere quando arriva il momento di concedersi un allenamento più impegnativo e quando invece è il momento di fermarsi e recuperare. Il corpo parla, lo si comprende e quindi bisogna capire che ascoltarlo è fondamentale.