Le regole dell’attrazione sono di quanto più diabolico sia stato creato. Per comprenderlo basta pensare che la regola numero uno, in questo caso, è che non ci sono regole. La conquista di un uomo, qualora non sia avvenuta a pelle, nell’immediato, potrebbe richiedere allora un po’ di studio. Bisogna inquadrare bene che tipo di persona abbiamo davanti, cosa potrebbe piacergli e, per contro, cosa potrebbe infastidirlo. Insomma, dobbiamo capire quali sono i punti da sfruttare a proprio favore e come portare acqua al proprio mulino.

Se invece non si dispone di una mentalità e un modo di fare machiavellici, meglio affidarsi al caso oppure alla propria naturalezza. Se il ragazzo che vi interessa è quello giusto, in un modo o nell’altro sarà vostro. A patto poi che lui non sia completamente disinteressato o insensibile (in tutti e due i casi, insieme o separatamente, cambiate strada prima che sia troppo tardi), si può provare ad attuare qualche piccolo stratagemma per attirare l’attenzione e provare a conquistarlo.

Per prima cosa si può provare a sorprenderlo, facendogli capire così che vi è un certo interesse nei suoi confronti e che si pone attenzione a ciò che gli piace. Se è un appassionato di calcio, ad esempio, si possono acquistare dei biglietti per un match – da andare a vedere insieme – o ancora, se è appassionato di musica ci si può procurare i biglietti per il concerto della sua band o del suo musicista preferiti.

Si può puntare anche sull’abbigliamento per sedurre. E dunque: sì agli abiti un po’ più audaci ma solo se siete a vostro agio nell’indossarli; non c’è niente di più ridicolo e poco seducente, infatti, di una persona che si sente scomoda e a disagio in un abito. Si rischia di scadere nel ridicolo e di diventare una barzelletta piuttosto che un reale oggetto del desiderio che vuole conquistare. È bene ricordare però che le strategie vanno pianificate sapendo bene con chi si ha a che fare.

Un modo per conquistare un uomo e per capire soprattutto se lui dimostra interesse, è quello di puntare sullo sguardo e sul gioco di sguardi. Gli occhi sono la prima arma di seduzione, una delle parti del corpo in grado di comunicare di più e meglio senza l’ausilio delle parole. Se lui risponde al gioco di sguardi, la parte fondamentale della conquista è stata portata a termine. Non resterà dunque che fare la prima mossa, se non è lui a farla.

(photo by Pixabay)