Se si invita in casa un ospite importante, il capo ufficio, i suoceri per il primo incontro, è fondamentale che tutto sia pianificato alla perfezione: dall’invito al menu, dalla tavola alla decorazione della torta per una cena formale.

La preparazione, in occasione di una cena di questo tipo, è infatti più importante che mai, visto che durante il pasto i padroni di casa dovranno intrattenere al meglio gli ospiti e dovranno essere liberi dalle piccole incombenze pratiche, che è meglio quindi anticipare ove possibile.

Organizzare una cena formale

Per una cena formale, è il caso di contattare gli ospiti con un invito altrettanto formale. L’ideale è un classico invio per posta, ma il biglietto si può consegnare anche a mano, se si tratta di persone che si incontrano abitualmente. Meglio aggiungere la formula RSVP, in francese “Répondez, s’il vous plaît”, cioè “Rispondete, per favore”, così si potrà essere certi del numero di persone effettivamente presenti.

Il menu per una cena formale va scelto non solo in base ai propri gusti, ma anche tenendo conto di quelli degli ospiti, nonché di eventuali intolleranze e allergie su cui sarà il caso di informarsi. Proponete piatti ricercati, ma sulla cui preparazione siete ferrati, evitate esperimenti incerti o – se proprio volete utilizzare una ricetta sconosciuta – fate una prova qualche giorno prima e reclutate la vostra famiglia per testare il nuovo piatto.

La tavola della cena formale

La tavola va preparata prima dell’arrivo degli ospiti. I centrotavola – o più decorazioni sparse se il tavolo è molto lungo – devono essere sobri e non ingombranti. Per vasi e composizioni di fiori sono da prediligere quelli con un profumo non intenso, perché potrebbe dare fastidio durante il pasto, ma si possono anche scegliere candele o dei simboli di stagione in base al mese della cena (per esempio uova con eleganti fiocchi in aprile, spighe di grano in agosto, zucca in ottobre, composizioni di pigne in dicembre).

La tavola, poi, va apparecchiata secondo l’etichetta: le forchette a sinistra del piatto, i coltelli a destra con la lama rivolta verso il piatto. A sinistra di tutte le forchette si trova il tovagliolo, alla destra dei coltelli il cucchiaio e una piccola forchetta se sono previste ostriche nel menu. Davanti al piatto, verso il centro della tavola, in posizione parallela rispetto al bordo del tavolo, ci saranno le posate per frutta e dessert. I bicchieri sono posizionati nell’area leggermente a destra del piatto verso l’interno del tavolo.

Durante la cena, sul tavolo potrebbero non trovare posto tutti i vassoi o i piatti da portata. Per questo, e per avere a portata di mano altre posate, altro pane, altri tovaglioli e tutto l’occorrente, utilizzate un carrello portavivande da tenere a un lato della sala, vicino ai padroni di casa.

Per far accomodare a tavola gli ospiti, poi, utilizzate dei cartoncini segnaposto con i loro nomi, così non si creeranno antipatici momenti di confusione. I padroni di casa siedono a capotavola, con la signora di solito più vicina alla cucina per praticità. Se il padrone o la padrona di casa non sono accompagnati, all’altro capo siede la persona di sesso opposto che è ospite d’onore. Qualunque sia la forma del tavolo, poi, devono alternarsi uomini e donne, separando se possibile le coppie: così la conversazione sarà più vivace e non ci saranno momenti di esclusione per nessuno.

Come decorare la torta per una cena formale

Il dolce è il momento culminante di una cena formale, il più atteso, quello che sublima tutti gli istanti vissuti in un crescendo di sapori e di attimi di condivisione.

Come esempio di decorazione torta per questo tipo di occasione, vediamo come realizzare un dolce quadrato ricoperto di pasta di zucchero ed eleganti decorazioni bianche e nere.

Preparate una base sponge con burro, zucchero, 1 fialetta di Aroma Mandorla PANEANGELI, un pizzico di sale, uova, farina bianca e l’immancabile bustina di lievito PANE degli ANGELI. Per renderlo quadrato, potete utilizzare uno stampo di questa forma oppure ritagliarlo da una torta rotonda. La torta può essere tagliata a metà e farcita a piacimento, per esempio con la golosa Crema Chantilly PANEANGELI.

Ricoprite la torta prima con la Crema al burro gusto vaniglia PANEANGELIe, successivamente, con la Pasta di Zucchero stesa PANEANGELI, avendo l’accortezza di farla aderire bene sia sulla superficie in piano che sui lati del dolce.

Aiutandovi con la Colla Alimentare PANEANGELI, potrete ora iniziare ad attaccare le decorazioni vere e proprie sulla torta. L’idea è quella di creare dei quadrati concentrici sul piano, alternando i colori nero e bianco. Create quindi il primo quadrato centrale piccolo con le Gocce di cioccolato PANEANGELI, proseguendo poi con le Decorazioni di cioccolato bianco PANEANGELI e con un terzo quadrato più largo creato sempre con le Decorazioni di cioccolato ma nere.

Per il perimetro della torta, infine, aggiungete un tocco romantico grazie ai Cuoricini di cioccolato PANEANGELI, alternando quelli neri e quelli bianchi per un sofisticato dolce bicolore perfetto per una cena formale.