Come organizzare una cena all’aperto? Non è facile come sembra. Il fatto di trovarsi sotto le stelle, infatti, non rende il tutto più leggero e naif, anzi complica parecchio le cose. Basti pensare al fatto che, anche se si è in estate, non è detto che il meteo sia favorevole: quante volte siete state sorprese da una pioggia improvvisa, se non addirittura dalla grandine? Per non parlare poi di quando, al contrario, non piove da giorni ma solo perché il vento tiene lontane le nuvole: vi sfido ad apparecchiare accompagnate da una brezza, magari per nulla leggera. Altro inconveniente potrebbero essere gli insetti, in particolare le zanzare che si divertono anche loro a banchettare sulla vostra povera pelle. Ecco quindi qualche suggerimento per organizzare una cena all’aperto che verrà ricordata, positivamente, dai vostri invitati.

  • Verificare di avere spazio sufficiente per tutti gli invitati. Per intenderci: se avete a disposizione un giardino dalle discrete dimensioni i commensali possono essere anche una decina (se non di più), se invece si tratta di un terrazzino meglio limitare.
  • Attenzione all’arredo, per ogni esigenza e/o evenienza. Dovete avere un tavolo abbastanza grande e sedie per tutti i tuoi invitati. L’ideale sarebbe avere anche un ampio ombrellone in grado di coprire il tutto nel caso cadesse qualche goccia di pioggia (sottolineiamo “qualche”, perché è sempre meglio attivare il piano b “casa” se dovesse arrivare il diluvio). Nel caso la cena sia per festeggiare una particolare ricorrenza, potete anche sfogarvi con addobbi vari, per amplificare il clima da party.
  • Preparare un piano di attacco contro le zanzare. A boicottare le cene all’aperto in estate sono sempre gli insetti, in particolar modo le zanzare. Per combatterle e non dar loro in pasto i tuoi invitati, sfogati con la citronella, mettendola da ogni parte (soprattutto sotto forma di candela). Poi fate rifornimento di flaconcini di repellente e consegnatela ad ogni invitato: farete loro cosa molto gradita.
  • Scegli il menù giusto. Le cene all’aperto sono prettamente estive, quindi di conseguenza deve esserlo anche il menù: largo a pietanze fresche da spizzicare, al bando piatti troppo impegnativi soprattutto dal punto di vista calorico.