Per restare in forma e rassodare i muscoli non serve necessariamente passare ore e ore in palestra: è, infatti, possibile dimagrire facendo le pulizie di casa. Sembra strano a dirlo, ma uno studio condotto da “MuscleFood.com” ha dimostrato che le attività domestiche svolte per un’intera settimana permettono di smaltire in totale ben duemila calorie, le stesse che si buttano giù con un qualsiasi corso di Zumba.

La ricerca è addirittura andata in fondo alla questione stabilendo quali attività svolte in casa sono più adatte per rafforzare e rassodare determinate parti del corpo, arrivando ad equiparare ogni singola mansione domestica ad uno specifico esercizio fisico a cui ci si dedica di solito in palestra. Darren Bale, che si è occupato dello studio, ha spiegato ad esempio quanto può essere benefica una delle attività più comuni svolte dalle casalinghe, quella di rifare i letti, parlando così al “Daily Mail“:

Siamo rimasti davvero sorpresi dei risultati perché non avremmo mai pensato che un’attività apparentemente senza sforzo come quella di rifare i letti potesse bruciare l’equivalente calorico di un chilometro e mezzo di camminata.

Lo stesso ragionamento è stato applicato ad una serie di attività domestiche, con risultati stupefacenti: pulire il bagno sfregando la vasca con una spugnetta per un quarto d’ora permette di consumare 100 calorie, pari ad una trentina di squat; stirare per tre ore a settimane garantisce lo stesso dispendio energetico di una lezione di Zumba; fare il bucato fa bruciare 78 calorie l’ora, le stesse buttate giù con 100 addominali; passare l’aspirapolvere per mezz’ora equivale a smaltire le stesse calorie di 15 minuti di kickboxing; lavare i piatti ogni sera garantisce il dispendio energetico di una nuotata di 2,5 chilometri; pulire i pavimenti con lo spazzolone per una trentina di minuti equivale ad un quarto d’ora di tapis roulant.