Quando al supermercato si fissa uno scaffale che pare infinito, con decine di prodotti diversi, come scegliere lo shampoo giusto non sembra poi così scontato. Le proposte infatti sono tantissime, così come quelle che si prospettano come novità rivoluzionarie del settore, ma la verità è che la maniera migliore per scegliere lo shampoo giusto è quella di valutare il tipo di capello che abbiamo e agire di conseguenza.

Solo la giusta formulazione, infatti, permetterà ai capelli di ritrovare e mantenere un equilibrio tra grasso e secchezza, tra barriere protettive naturali e pulizia, di essere sani, in ordine e a noi di non doverli lavare troppo spesso, rovinando per altro la chioma.

Vediamo, allora, come scegliere lo shampoo giusto in base alla tipologia di capelli.

  • Shampoo per capelli normali. Alcune persone sono così fortunate (e aiutano la fortuna senz’altro anche con un’alimentazione sana, idratazione e protezione) da avere i capelli con un giusto equilibrio tra grasso e secco, tra crespo e fino. In questo caso, è sufficiente un apporto equo tra agenti condizionanti e detergenti.
  • Shampoo per capelli grassi. Un eccesso di sebo o una pesantezza causata dai prodotti per lo styling come per esempio la cera possono lasciare un residuo grasso su cuoio capelluto e chioma che richiede una formula specifica per la rimozione. Gli shampoo per capelli grassi migliori hanno una lista di ingredienti molto breve (per non aggravare ancora di più la situazione), contengono spesso l’acido salicilico che abbatte la produzione di sebo da parte del cuoio capelluto, utilizzano nella formulazione detergenti come i solfati per rimuovere lo sporco e l’olio in eccesso.
  • Shampoo per capelli fini. La chiave per irrobustire i capelli troppo fini e che quindi si spezzano facilmente è di acquistare un prodotto che contenga polimeri come i “quat” (per esempio polyquaternium 7 o 10), per rendere i capelli più spessi, morbidi e docili. Utili anche gli shampoo che contengono elementi in grado di creare un film protettivo sui capelli, come le proteine del grano idrolizzate, perfette se si vuole evitare l’uso di siliconi.
  • Shampoo per capelli ricci Per domare una criniera indisciplinata, è necessario un alto livello di agenti condizionanti che restituiscano la morbidezza e l’idratazione. In tal caso, la serie di nuovi prodotti denominati “disciplina-ricci” offre questo mix di benefici, grazie all’unione di Pro-cheratina ed elastina idrolizzata. Un po’ di tensioattivi delicati, poi, aiutano a eliminare lo sporco. Questi prodotti reidratano i ricci, mantengono la cuticola del capello sana e aderente alla superficie, combattono l’effetto crespo.