Cosa fare a Roma nel weekend dell’11-13 maggio? Dipende solo dalla voglia di vincere la pigrizia del fine settimana! La Capitale, infatti, è ricca di eventi e inaugurazioni, di festival culinari e cinematografici, ma anche di performance artistiche e concerti. Ecco la consueta selezione della redazione, per scegliere tra le migliori proposte settimanali.

Leggi anche: Cosa fare per la Festa della mamma | Cosa fare a Milano nel weekend

Liu Bolin al Complesso del Vittoriano

Venerdì all’Ala Brasini del Complesso del Vittoriano, una performance di Liu Bolin. L’artista cinese ha raggiunto la fama internazionale come colui che ha fatto del camouflage il suo tratto distintivo. Rimanendo immobile come una scultura vivente, Bolin integra il suo corpo con il contesto alle sue spalle grazie a un accurato body-painting e infine si fa fotografare. La mostra al Vittoriano racconta la storia di Liu Bolin, dalla prima perfomance a Pechino fino agli scatti più recenti del 2017 alla Reggia di Caserta e al Colosseo, appositamente realizzati per la mostra romana e qui esposti in anteprima mondiale.

Via San Pietro in Carcere. Dalle 19 alle 21. Ingresso 8 euro.

(Foto: courtesy press office)

Memoria e Spazio Pubblico alla Casa della Memoria e della Storia

1943 – 2018 Memoria e spazio pubblico. 12 progetti per ricordare il bombardamento di San Lorenzo, è visibile dall’11 al 16 maggio alla Casa della Memoria e della Storia: ha come obiettivo tenere vivo il ricordo di questi tragici avvenimenti, grazie alla sperimentazione di nuove modalità di comunicazione. La mostra raccoglie il lavoro di ricerca e progettazione realizzato dagli studenti dell’Atelier di Exhibit Design, tenuto dai professori Cecilia Cecchini e Maurizio Di Puolo nell’ambito della Laurea Magistrale in Design, Comunicazione Visiva e Multimediale della Facoltà di Architettura della “Sapienza” Università di Roma. La mostra è stata inserita nell’evento Open House Roma 2018

Via San Francesco di Sales, 5. Dalle 9.30 alle 20. Chiuso domenica. Ingresso libero.

Progetto di: Arianna Calafati, Giulia Giannarini, Chiara Grossi, Antonio Santagata (foto: courtesy press office)

Mi sa che fuori è primavera all’India

Fino a domenica, è in scena al Teatro India in scena Mi sa che fuori è primavera dal testo di Concita De Gregorio, regia di Giorgio Barberio Corsetti: una tragica vicenda di una madre dei nostri giorni privata delle due piccole figlie dal marito che si suicida senza lasciare traccia delle bambine, il racconto di una eroina contemporanea. Gloria Saitta interpreta una donna forte e coraggiosa pronta a ricominciare con l’aiuto di alcuni amici che l’accompagnano in questo viaggio e che tessono con lei le maglie della sua storia, dando concretamente corpo e voce ai suoi protagonisti. Infatti, l’attrice “in scena” cercherà tra il pubblico i personaggi principali della vicenda.

Lungotevere Vittorio Gassman. Alle ore 20. Domenica alle ore 19. Biglietti da 20 a 14 euro.

(Foto; courtesy press office)

Diana Tejera al Riverside

Diana Tejera sabato in concerto al Riverside per presentare il nuovo disco “Mi fingo distratta”, uscito il 13 Aprile 2018. Un lavoro che arriva dopo sei dischi – di cui uno scritto con la poetessa Patrizia Cavalli, vincitrice del premio Feltrinelli 2017 – una partecipazione al Festival di Sanremo nel 2002 – categoria “Giovani” con i Plastico – e importanti collaborazioni come autrice con artisti come Tiziano Ferro, Chiara Civello e Ana Carolina: un trattato semi-serio sull’amore e i suoi accidenti.

Viale Gottardo, 12. Alle ore 22. Biglietto 7 euro.

Foto: Yara Bonanni (courtesy press office)

Roma Tre Film Festival

Volge al termine il Roma Tre Film Festival in programma al Teatro Palladium, con Paolo Taviani, venerdì alle 20.30, e un omaggio a Vittorio, recentemente scomparso, e al loro grande cinema con la proiezione del film Una questione privata. Domenica una master class (alle ore 18.00) di Giovanna Taviani e la proiezione di estratti da I nostri trent’anni. Generazioni a confronto (2004) e Fughe e approdi (2011) della documentarista, figlia di Vittorio Taviani Sabato 12, alle 18.30, una master class su La fotografia nel cinema di Sergio Leone a cura di Patrizia Genovesi in collaborazione con Libera Università del Cinema mentre alle 20.30 Christian Uva e Vito Zagarrio introdurranno la proiezione di C’era una volta il West di Sergio Leone in pellicola grazie alla collaborazione con la Cineteca nazionale. Ospite d’onore Dario Argento, soggettista del film.

Piazza Bartolomeo Romano 8. Ingresso libero.

Vittorio e Paolo Taviani con l’Orso di Berlino nel 2012 (Foto: Getty Images)

Labirinto Moro al MAXXI

Venerdì, all’Auditorium del MAXXI va in scena in prima assoluta lo spettacolo Labirinto Moro, scritto per l’occasione e diretto da Luca Archibugi, con Paolo Bonacelli nella duplice veste dello statista sequestrato e del narratore, un giovane che, a distanza di 10 anni, proprio in occasione del ritrovamento del corpo di Moro, rincontra il suo amore dell’infanzia. La drammaturgia si sviluppa su due livelli, con la dimensione privata che si intreccia e si sovrappone con quella  pubblica:  i due giovani si rincontrano nel dramma collettivo, ma non si ritrovano, non possono ritrovarsi, sopraffatti dalla tragedia.

Via Guido Reni 4A. Alle ore 19. Ingresso € 5, gratuito per i possessori della card myMAXXI

Foto: Musacchio&Ianniello (courtesy press office)

Veggie Planet alla Città dell’Altra Economia

Dopo il grande successo del 2017, Veggie Planet torna nel weekend presso la Città dell’Altra Economia, dove si potranno assaggiare specialità culinarie preparate dai migliori cuochi internazionali e provare tutti i nuovi prodotti per una cucina al 100% vegetale. Si potrà inoltre trovare anche tutto il meglio della moda e dei cosmetici naturali ed equo-solidali e molte altre interessanti novità locali e a km 0.

Largo Dino Frisullo. Dalle 18 alle 22.

(Foto: iStock)

Billy Budd all’Opera

Fino al 15 maggio, il Teatro Costanzi ospita Billy Budd opera in due atti di Benjamin Britten su libretto di Edward Morgan Forster ed Eric Crozier, dal racconto di Herman Melville. La regia è di Deborah Warner, mentre la direzione è di James Conlon.  La scena della tolda di una nave, tutta cime, botole e tiranti delle vele, firmata da Michael Levine per questa costosa coproduzione con il Teatro Real di Madrid e il Covent Garden di Londra, è di grande effetto. Nel cast si stagliano i tre protagonisti: il Capitano Vere (Toby Spence), il maestro d’armi Claggart (John Relyea), il marinaio Billy Budd (Phillip Addis).

Piazza Beniamino Gigli, 1. Sabato alle ore 18. Domenica alle ore 16.30. Biglietti da 125 a 65 euro.

(Foto: Instagram @opera_roma)

Mother’s Day chez Diptyque

Tre giorni dedicati alla Festa della mamma presso il negozio Diptique della Capitale, con una selezione di regali pensata ad hoc. Un luogo dove scegliere i fiori perfetti per il bouquet e acquistare un dono da sogno, profumi, candele e cofanetti.

Via del Babuino, 162. Dalle 10 alle 19.

(Foto: courtesy press office)

Festival della Carbonara

Durante il weekend, Piazza Mastai è il palcoscenico per la regina tra i piatti romani: la carbonara, che sarà onorata con tre giorni di festival, quando 14 Food Truck prepareranno tutti i gusti della Carbonara. Non mancherà la versione rigorosa e originale. Ci sarà poi largo spazio a rivisitazioni e omaggi, anche burgers, fritti e molte altre proposte per tutti i gusti e sapori. Ad accompagnare il tutto le proposte di Birra Artigianale.

Piazza Mastai. Dalle 11 alle 22.

(Foto: iStock)