Avere cura dei capelli ai giorni d’oggi è fondamentale e irrinunciabile. Ecco alcuni prodotti e consigli utili per risparmiare tempo e ottenere ottimi risultati. I capelli sono lo specchio dello stato fisico di una persona. Sono i primi a risentire di squilibri e carenze fungendo, a volte, da vero e proprio campanello d’allarme.

Se la chioma è spenta, diradata e poco sana, la prima cosa da fare e controllare se il  corpo non stia dando qualche segnale. Solitamente una carenza di vitamine, di sali minerali o di acido folico possono portare a uno stato del capello non ottimale. Dunque il primo step è quello di assicurarsi che a livello organico sia tutto in ordine. Appurato questo, per avere una chioma leonina invidiabile, basterà seguire qualche piccola regola nel quotidiano: ecco 6 consigli utili e semplici da seguire per avere cura dei propri capelli.

  • Shampoo. Per prima cosa lavare i capelli con uno shampoo dal ph compreso tra 5 e 7.5, il più possibile vicino a quello richiesti dal cuoio capelluto. In questo modo la cute sarà pulita a fondo e  liberà di ossigenarsi, per dare al bulbo i nutrimenti di cui necessita per svolgere a pieno il suo lavoro.
  • Lavaggio. Anche il modo di lavare i capelli gioca un ruolo fondamentale. Esercitare a ogni lavaggio un massaggio della cute, con piccole pressioni dei polpastrelli, favorirà la microcircolazione del sangue e di conseguenza l’ossigenazione dei tessuti.
  • Maschera. L’uso del balsamo è soggettivo. Se proprio non se ne può fare a meno, è preferibile usarne una piccola quantità solamente sulle punte per non appesantire troppo il capello. Meglio optare per una maschera idratane o nutriente da applicare una volta a settimana. Quelle a base di cheratina sono ottime per irrobustire la fibra capillare.
  • Asciugatura. Asciugare i capelli all’aria non è molto pratico ma davvero utile, se non fondamentale, per una chioma sana. Il capello subisce molto il calore del phon e se non strettamente necessario sarebbe meglio limitarne l’uso.
  • Pettine. Per pettinare i capelli senza danneggiarli bisogna optare per un pettine a denti larghi, possibilmente in legno. In questo modo i nodi verranno sciolti ma il capello non risentirà dello shock che potrebbe procurargli una spazzola metallica. Un’alternativa molto valida, presente da poco sul mercato, è la spazzola in plastica con denti finissimi e molto ravvicinati. Promette chiome lucenti senza danni ai capelli.
  • Piastre. Evitare di usare piastre e arricciacapelli sembra un’ovvietà, ma il calore sprigionato da questi arnesi arriva a toccare temperature davvero alte che, a lungo andare, stressano e aggrediscono il capello danneggiandolo.