Non si è ancora spento l’eco del matrimonio tra William e Kate che già si comincia a parlare della prossima festa nuziale a corte, quella tra Alberto di Monaco e Charlene Wittstock. Anche nel principato sicuramente non mancheranno eleganza e sfarzo, ma ancora una volta gli occhi saranno puntati sulla sposa.

Di sicuro la bella sudafricana sarà all’altezza del ruolo e non avrà nulla da invidiare alla borghese Middleton. Radiose, incantevoli, affascinanti. In una parola perfette. Impossibile negarlo. Madre natura è stata molto generosa con loro ma un aiutino estetico non guasta mai. Ecco allora qualche consiglio da seguire per essere al top il giorno del matrimonio.

Galleria di immagini: Arrivare perfette al si

Il vestito, il trucco, il velo, le scarpe. Tutto concorre a rendere la sposa impeccabile. Alla base non deve però mancare una cura meticolosa della pelle con particolare attenzione per quella del viso. Il primo biglietto da visita di ogni donna.

La parola d’ordine è cominciare a prendersi cura di sé stesse con il giuso anticipo, per non rischiare di dover fare tutto di corsa finendo per aggiungere altra ansia al normale stress da matrimonio. La prima cosa da cui iniziare è senza dubbio una buona dieta disintossicante per tutte coloro che non hanno particolari problemi di peso, ma che vogliano semplicemente pulire la propria pelle. Tanta frutta, tanta verdura e le numerose tisane a base di erbe in commercio possono aiutare. Per i problemi di peso un po’ più importanti il consiglio è sempre quello di iniziare il prima possibile, almeno con un anno d’anticipo, a seguire un giusto regime alimentare meglio se corretto e controllato periodicamente da un nutrizionista. Dimagrire si ma senza perdere tonicità.

Preparare un matrimonio impegna molte energie e le diete fai da te o i digiuni forzati di certo non aiutano a preservare le energie necessarie. Altri due step da non sottovalutare sono la cura del corpo e del viso. Sei mesi prima del fatidico giorno è bene cominciare le visite cicliche dalla propria estetista di fiducia. Sarà lei, dopo un accurato check up, a proporre il piano da seguire per giungere all’altare con una pelle radiosa. a ogni sposa il suo.

In linea di massima si comincerà con un’accurata pulizia del viso che dovrà essere ripetuta a intervalli regolari. L’ultima seduta un mese prima. Un peeling dolce che servirà a togliere le cellule morte e stimolare il turnover epidermico. Una volta ogni 7 giorni per un mese bisognerà ossigenare la pelle attraverso l’applicazione di vitamina c pura. Un trattamento che contribuirà a idratare, ossigenare, attenuare le irritazioni e schiarire eventuali macchie che culminerà con una maschera lenitiva anti secchezza.

Il giorno prima del matrimonio una maschera nutriente e riposante per distendere i tratti del viso e ridare luminosità e vigore alla pelle senz’altro stanca, nonostante i numerosi trattamenti, a causa di un periodo ad alto rischio stress.

Mai tralasciare il corpo. Anche in questo caso ben vengano i peeling total body con particolare attenzione per braccia e décolleté. Ottimi anche massaggi e fanghi che contribuiranno non solo a rendere più elastica e vitale la pelle del copro ma saranno un ottimo rimedio per rilassarsi. Alcune beauty farm offrono dei pacchetti a hoc pre matrimoniali. Potrebbe anche essere una buona idea per festeggiare in compagnia delle amiche l’addio al nubilato.

Recarsi ciclicamente dalla propria estetista è importante, ma nella cura della pelle la costanza è tutto. Quindi la sposa dovrà cercare di porre un’attenzione quotidiana maggiore rispetto agli altri periodi della sua vita. Investire in creme, un po’ costose ma efficaci, è solo il primo passo. Ecco qualche altro suggerimento:

  • Due volte al giorno, mattina e sera, pulire la pelle del viso con un detergente delicato e un tonico rinfrescante senza alcol;
  • Stendere sul viso una o due volte al giorno una crema acida, permetterà alla cute di preservare la sua fisiologica acidità;
  • Per i brufoli gel antisettico, per le macchie 2 volte al giorno qualche goccia di siero schiarente;
  • Contro i radicali liberi una crema alla vitamina C da applicare ogni mattina;
  • La sera per idratare e revitalizzare una dose di crema all’acido ialuronico;
  • Due o tre volte a settimana una maschera levigante con peeling dolce;
  • Impacchi di camomilla o di tè per occhi stanche e palpebre gonfie.

Infine un ultimo importante consiglio. Anche se ci si sposa d’estate è assolutamente da evitare l’abbronzatura troppo intensa che in contrasto con il vestito potrebbe risultare volgare. Tintarella si ma con parsimonia.