Dark shadows” avrebbe potuto essere una favola dark su un vampiro, Johnny Depp, che ha perso il suo grande amore a causa di una strega, Eva Green, e che ora cerca vendetta. E invece Tim Burton l’ha trasformata, con evidente gusto, in una commedia grottesca dove il vampiro in questione si ritrova nei mitici anni ’70, lui nato nel ‘700.

Johnny Depp è Barnabas Collins, nel 18′ secolo una strega innamorata di lui, la splendida Eva Green/Angelique, non corrisposta, lo trasforma in vampiro. La sua fidanzata si uccide, e lui si risveglia nel 1972. E questa è la parte dark che appare nella prima parte del trailer di “Dark Shadows”, che dura giusto 40 secondi. Dopodiché inizia la parte comico-grottesca, in perfetto stile Tim Burton.

Galleria di immagini: Dark Shadows: still dal trailer

Depp riprende possesso della vecchia magione dove gli eredi della sua famiglia lo accolgono con perfetto aplomb: Michelle Pfeiffer la matriarca col vizio dell’alcol, Helena Bonham-Carter con boccoli arancioni nei panni di una psichiatra un po’ stramba, la giovane Chloe Moretz per niente colpita dall’aspetto del vampiro. Il cui rapporto con gli anni ’70 è difficile, lui si aspetta i cavalli e arriva una Chevy, e messo di fronte alla TV dice:

«Quale stregoneria è questa? Rivelati minuscola cantante!»

E poi chiaramente torna in campo la strega Eva Green, perfettamente a suo agio negli anni ’70, e ancora innamorata di Johnny. Che tenta di sedurre con metodi contemporanei, ad esempio mostrandogli il decollete, a cui il poveretto reagisce con un:

«Devo ammettere che non è invecchiato di un giorno.»

Fino alla scena finale, del trailer, dove fanno sesso distruggendo una stanza. Tim Burton ha firmato un lavoro che sembra una presa in giro di tutto il genere vampiresco che impazza da Twilight in poi. O semplicemente ha voluto dargli il proprio personale tributo. A vedere il trailer sembra molto riuscito, dall’11 maggio si vedrà anche il resto.

Fonte: Mtv