Quando si è a dieta dimagrante una delle cose di cui si sente la mancanza è il sapore dolce, molto spesso penalizzato all’interno di un regime alimentare volto alla perdita del peso. In realtà è possibile dimagrire senza privarsi dei dolci con una dieta appositamente studiata per le più golose.

La dieta dimagrante dei dolci si basa su una sorta di compensazione tra le calorie extra ricavate dagli alimenti più zuccherini e i cibi a basso contenuto calorico e ricchi di fibra. Per soddisfare la voglia di dolce si possono scegliere ricette light come una mousse di frutta leggera o una tisana al miele o un gelato.

Anche il cioccolato trova spazio in una dieta dimagrante purché sia fondente e abbinato ad alimenti come la frutta, i cereali integrali e gli ortaggi. Via libera anche a brioche dolci integrali, yogurt alla vaniglia, al cocco o al caramello. Vediamo un menu tipo di una dieta che comprenda anche la giusta dose di dolci.

A colazione: 2 fette biscottate integrali con 1 cucchiaino di marmellata e 1 tazza di tè oppure 1 vasetto di yogurt magro con 4 cucchiai di fiocchi di cereali e 1 tazza di tè, o 1 tazza di latte scremato con 4 biscotti secchi, 2 fette di pane tostato con 1 cucchiaino di marmellata e 1 tazza di tè o infine 1 tazza di latte scremato con 2 cucchiaini di cacao amaro.

Come spuntino a metà mattina: 1 vasetto di yogurt con 1 fetta di ananas a pezzetti o con 2 prugne secche a pezzetti o ancora con una coppetta di frutti di bosco oppure 1 frappè preparato con un bicchiere di latte scremato e frutti di bosco a piacere o infine 1 banana.

Per pranzo: 80 gr. di prosciutto magro, 1 piatto di zucchine alla griglia, 1 panino oppure 120 gr. di filetto di pesce alla griglia e fagiolini lessati, 1 panino integrale o 70 gr. di fusilli con pomodoro e insalata mista con 100 gr. di tonno al naturale oppure 40 gr. di riso con 1 cucchiaino di parmigiano, 70 gr. di ricotta e peperoni alla griglia.

In alternativa 1 frittata di 2 uova con verdure a piacere, carote grattugiate e 1 panino o carpaccio di pollo con fettine di fragole, 200 gr. di seppie in umido con pomodoro, 120 gr. di piselli cotti e una coppetta di macedonia e infine 120 gr. di vitello alla griglia, zucchine grigliate e 1 panino integrale. Una volta alla settimana il pranzo può essere sostituito da un gelato artigianale alle creme.

Per la merenda si alternerà tra 1 budino alla vaniglia o 1 tazza di latte scremato con 2 cucchiaini di cacao amaro, 1 bicchiere di frullato di frutta mista, 1 tazza di tè con 4 biscotti secchi, 2 fette biscottate integrali con 1 cucchiaino di marmellata e 1 tazza di tè, 1 coppetta di yogurt, uva e fiocchi di cereali e infine una mousse preparata con yogurt, mezza banana, 1 fetta di ananas e 6-7 ciliege.

La cena sarà composta da minestrone con 20 gr. di riso, 150 gr. di petto di pollo alla griglia con limone, 1 piatto di spinaci lessati in padella con un cucchiaino di olio e 1 arancia, oppure 120 gr. di lonza cotta in padella, finocchi a crudo e 1 budino alla vaniglia, o insalata mista con 120 gr. di gamberetti, 1 panino integrale e sorbetto al limone.

Oppure 1 piatto di minestrone con 20 gr. di pasta, 120 gr. di salmone al forno, 1 piatto di carciofi stufati o ancora 60 gr. di spaghetti con 2 cucchiaini di pesto, 80 gr. di bresaola con succo di limone, 1 piatto di insalata mista, 1 mela cotta al forno con limone, cannella e chiodi di garofano e infine 1 piatto di minestrone, 200 gr. di seppie in umido con pomodoro, 1 piatto di verdure alla griglia e 1 coppetta di sorbetto al limone.

Fonte: Arturo tv.