Dimagrire dopo un parto e perdere quei chili messi su durante i nove mesi della gravidanza richiederà tempo e pazienza, nonché buona volontà poiché oltre a un'{#alimentazione} sana ed equilibrata, ci si dovrà dedicare a un po’ di sana attività fisica che aiuti il corpo al dimagrimento.

Se non siete tra quelle poche fortunate che perdono tutti i chilogrammi presi subito o durante l’allattamento, bisognerà seguire alcuni utili suggerimenti. Innanzitutto è bene evitare di fare una dieta dimagrante se si sta allattando il bambino, poiché il neonato ha bisogno di nutrienti e la mamma ha bisogno di energia. Ricordatevi di bere tanta acqua e lasciate perdere per un po’ la bilancia, poiché causa solo stress: regolatevi misurando i vostri vestiti, in questo modo potrete capire se siete dimagrite o meno.

Cercate la complicità di qualcuno, che sia il proprio marito o delle amiche, poiché avere un sostegno può aiutare e incoraggiare nei momenti più critici di una dieta. Cercate di cucinare sano, eliminando fritture e cibi troppo grassi, dolci e tutto ciò che è ipercalorico, prediligendo invece frutta e verdure, che non devono mai mancare in {#cucina}. Evitate anche il consumo di alcolici, superalcolici e bibite gassate e zuccherate.

Quando cucinate, limitate l’uso di sale poiché è la prima causa della ritenzione idrica e fate prima una lista della spesa delle cose che vi saranno utili, così da non lasciarvi andare in tentazioni ipercaloriche una volta che sarete al supermercato. In quanto ai pasti, non limitatevi a pranzo e cena ma fate degli spuntini leggerissimi e ipocalorici, che vi aiuteranno a non arrivare troppo affamate all’ora di cena.

Non dimenticatevi l’importanza del movimento fisico: approfittate delle belle giornate per fare una passeggiata al parco col bambino, oppure recatevi a fare la {#spesa} o per negozi a piedi, in modo tale da camminare e lasciare a casa l’automobile. Adottate uno stile di vita sano, e {#dimagrire} dopo la gravidanza non sarà poi un’impresa così ardua.

Di seguito un esempio settimanale del menù consigliato, che permette di perdere tre o quattro chili al mese salvaguardando la propria {#salute}.

Lunedì

Pranzo: Insalata caprese (250 grammi di mozzarella, due pomodori rossi,basilico, aromi ). Carciofi arrosto.

Cena: Filetto di vitello (200 grammi) al pepe verde. Pomodori al forno.

Martedì

Pranzo: Spaghetti (100 grammi) con le vongole (80 grammi sgusciate, aromi vari). Zucchine al forno.

Cena: Spigola (250 gr.) al sale. Asparagi all’agro.

Mercoledì

Pranzo: Petto di pollo (250 grammi) al pomodoro. Melanzane alla piastra.

Cena: Bresaola (100 grammi) condita con rucola e 20 grammi di scaglie di parmigiano. Funghi arrosto.

Giovedì

Pranzo: Formaggi assortiti (Mozzarella 100 grammi, ricotta di mucca 100 grammi, crescenza 100 grammi). Peperoni arrosto.

Cena: Patate bollite (250 grammi). Fagiolini lessati.

Venerdì

Pranzo: Riso (80 grammi) ai frutti di mare (80 grammi sgusciati, aromi vari). Insalata verde.

Cena: Seppie (250 grammi) con piselli (freschi, in scatola o surgelati) al pomodoro.

Sabato

Pranzo: Tonno sottolio sgocciolato (250 grammi). Insalata di pomodori.

Cena: Pizza napoletana al piatto. Spinaci all’agro.

Domenica

Pranzo: Ravioli ripieni di ricotta (150 grammi) con basilico e pomodoro. Finocchi lessati.

Cena: Prosciutto crudo senza grasso (150 grammi). Fagioli (freschi o in scatola) lessati.

Fonte: MSN, Pianeta Mamma.