Il dimagrimento, questo sconosciuto. Oggi vorrei riparlare di quei non rari casi in cui nonostante fatiche, sforzi, malumori, tu chiami insistentemente la bilancia, ma questa ahimè proprio non risponde.

Ne avevamo già parlato subito dopo le vacanza di Natale. Ma forse era troppo presto: questo invece, all’inizio della primavera e in dirittura d’arrivo verso l’estate, potrebbe essere il momento giusto per fare un bilancio con la bilancia (cacofonia voluta e ricercata! Scusate sono pessima, lo so).

Se a gennaio la relazione complicata con la bilancia non accennava a semplificarsi, quale sarà il responso a tre mesi dalla prova costume?!? Come? Meglio la domanda di riserva?!?

Bè, ecco, la domanda di riserva non c’è. Anzi: il segreto probabilmente è non farsi troppe domande. O almeno non farsene più dopo aver risposto SINCERAMENTE ad alcuni quesiti autocertificati esclusivamente dalla coscienza del singolo: ho seguito un’alimentazione davvero corretta? Ho cercato di bilanciare (questa parola torna sempre è terribile!) la presunta dieta con la vita sociale? Ho fatto davvero tutta l’attività fisica che mi era possibile fare?!?

Ebbene, se avete risposto positivamente almeno a due domande su tre, potete ritenervi quantomeno soddisfatte dal punto di vista della vostra coscienza. E, credetemi, è già qualcosa. Per tutto il resto non c’è nessuna becera carta di credito, ma semplicemente, come già detto, la capacità di non farsi più alcuna domanda o meglio di non pretendere di più da se stessi.

Come fare però a perseverare nello sforzo quando i risultati proprio non si vedono?!? Bè pensando a un fattore molto semplice, seppure avvilente: senza quegli sforzi la bilancia ci risponderebbe eccome, ma non sono sicura che ci piacerebbe sentire cosa avrebbe da dirci.

E poi? Quale altra magra (almeno lei!) consolazione ci rimarrebbe nel solitario buio della nostra dieta? Quella che dovrebbe essere la prima risposta, ma che rimane assurdamente in secondo piano: forse la bilancia non ci risponderà come vorremmo, ma nel contempo abbiamo comunque il pregio di provare a trattare bene la salute del nostro corpo.

C’è un’altra domanda che vi frulla in testa dall’inizio dell’articolo?!? Tipo…ma perchè se una donna abbina dieta e sport in realtà non dimagrisce?!? Ecco, come sottolineato in precedenza, ribadisco: non fatevi domande, soprattutto non di questo genere. Le risposte potrebbero aprire infinite enciclopedie piene di problemi.

Concludo con l’ennesima domanda; donne, volete dunque un’alternativa psicologica allo sconforto ogni volta che la bilancia non risponde? Provate con il sesso: almeno qualche caloria la perderete divertendovi.

photo credit: Charlotte Astrid via photopin cc