Evento a latere della Milano Moda Donna, la sfilata con cui è stata presentata la Primavera Estate 2017 di Dolce & Gabbana si iscrive tra i momenti memorabili di questa fashion week: il duo, dopo aver inaugurato il nuovo store in via Montenapoleone – dove si sono dati appuntamento alcuni dei volti più noti del fashion system, da Suzy Menkes a Anna Dello Russo – ha spalancato le porte del Metropol meneghino per dar vita a una vera e propria festa in onore dell’Italia.

Tropico Italiano, aperto e chiuso da un gruppo di giovani ballerini di break dance napoletani, è uno show capace di coinvolgere tutti i sensi, sollecitando non solo la voglia di moda, ma anche l’appetito e il ricordo dei profumi del Sud, il desiderio di ballare e la passione per la bellezza: gli stereotipi del Meridione ci sono tutti, dalla pasta alla tarantella, dai fiori ai mandolini, senza dimenticare, of course,  la joie de vivre tutta mediterranea.

Quello che vogliono le nostre clienti, che arrivano persino da Los Angeles per la nostra sfilata, è un’esperienza, un ricordo, un’atmosfera, qualcosa di molto personale”, hanno detto i due. “Il nostro DNA”, hanno scritto sulla loro pagina Facebook, “è il sud e tutti i simboli che lo rappresentano: fiori, pasta, pane, portafortuna, conchiglie, pesci, simboli religiosi, musica, gelati, bibite, bambole, biscotti, forchette, cucchiai, pizza e mandolino“.

Ecco, quindi, che la collezione Dolce & Gabbana PE 2017 apre una finestra dal Metropol direttamente sul Golfo di Napoli e tra i limoni della Sicilia e presenta una moda dove quello che importa non è la tendenza – tutto è di tendenza, dal corto al lungo, dallo stretto al voluminoso – ma il sogno: Dormo & Gioco recita non a caso una delle t-shirt. E sono un gioco e un sogno insieme gli abiti di seta con gli spaghetti, la gonna con i mandolini, la t-shirt con i santi e la Madonna, il cerchietto con l’anguria e il sandalo con il tacco che si accende come una luminaria. Le modelle calcano la passerelle come moderni pupi siciliani, come Madonne, come sensuali e carnose donne del sud.

Galleria di immagini: Dolce & Gabbana Primavera Estate 2017: le foto della sfilata a Milano

Strizzano l’occhio a Elsa Schiaparelli l’abito a rete con i pesci e le stelle marine e gli orecchini a forma d’aragosta, il tubino stile sacco di yuta con la pizza e la gonna con i coni gelato; un puro divertissment il cocktail dress con i bicchieri da cocktail e il pigiama con i maccheroni. Non sarebbe una collezione Dolce & Gabbana senza i grandi classici del marchio aggiornati all’oggi: l’abito bustier portato con le ciabatte da hotel ricamate, il tailleur di pizzo con le sneakers e la t-shirt ironica che gioca con le imitazioni del marchio, ricordando i falsi più divertenti come D&G che diventa Docce e Gabinetti, che – ci scommettiamo – sarà il grande must have della primavera estate 2017.

Seduti in prima fila c’erano alcuni dei Millenials più famosi, quei ventenni che dai loro profili Instagram dettano legge in fatto di trend: Cameron Dallas e Lucky Blue con le sue sorelle, il figlio di Jude Law e i figli di Pamela Anderson e Tommy Lee.

Domenico Dolce e Stefano Gabbana si confermano quindi come creatori e venditori di sogni ed emozioni, come quella di partecipare a una loro sfilata a Napoli, che qualche ingegnoso partenopeo ha immortalato in magliette con scritto D&G Napoli 2016, io c’ero. Un’idea ironicamente ripresa dai due per l’uscita finale, con le modelle con le t-shirt Milano 2016, io c’ero, scritto in tutte le lingue, al ritmo assordante della tarantella.