Domenico Scilipoti, deputato del Movimento di Responsabilità, si scaglia contro Paola Concia, deputato del Pd, dando vita ad uno strano accostamento tra omosessuali e ladri:

«Paola Concia è orgogliosa di essere lesbica? Va bene, ma questo che significa? Anche una persona che si dichiara ladro si dice orgogliosa di esserlo, proprio perché si comporta in maniera diversa da tutti gli altri. Due donne che stanno insieme non possono essere paragonate a una famiglia».

Galleria di immagini: Coppie Gay

Domenico Scilipoti, ex dipietrista diventato ormai berlusconiano di ferro, ha pronunciato queste parole sulla collega Paola Concia – offendendo così l’intera comunità omosessuale – durante un’intervista del programma “KlausCondicio”, in onda su YouTube.

Il deputato Scilipoti ha commentato la dichiarazione della Concia aggiungendo:

«Attenzione, uno può dire quello che vuole e fa bene, per carità, io non voglio contestarla o farle alcun tipo di rimprovero. Ho solo fatto riflessioni ad alta voce e ho il coraggio di dire ciò che penso. Se Paola Concia rivendica il suo lesbismo va bene, ma d’altra parte io rivendico ciò che penso con molta forza, e non ho nessuna difficoltà a sostenerlo e a gridarlo sempre più forte. La Concia fa una scelta personale ma sicuramente due donne che stanno insieme non possono essere paragonate ad una famiglia».

Il leader dei Responsabili sostiene di essere il difensore delle famiglie e del mondo cattolico e sa che gli omosessuali sono diversi dagli altri poiché lo dice sia la Bibbia che la scienza, che lui conosce bene perché è un uomo di chiesa e ha studiato. Subito le reazioni di Antonio Di Pietro e Leoluca Orlando:

«Esprimiamo piena solidarietà a Paola Concia per le offese volgari e gratuite. È davvero triste che si debbano ancora ascoltare parole simili».

Fonte: Corriere della Sera