Cercando su un dizionario il termine “economia domestica“, la definizione che potrebbe capitarvi sotto mano sarebbe quella di “insieme di competenze per la conduzione degli aspetti pratici della vita di una famiglia e di una comunità”. Traducendo questo concetto nella vera pratica di tutti i giorni, economia domestica significa risparmiare in tutte quelle attività necessarie alla gestione della casa. Partendo dalla cucina e dalle pulizie domestiche, per arrivare agli acquisti e al consumo di energia, acqua e riscaldamento, esistono tanti piccoli trucchi da mettere in pratica per poter riempire il salvadanaio alla fine del mese e non rischiare di sprecare inutilmente il vostro denaro. Vediamone insieme alcuni.

Cucina

Cucinare è una delle attività quotidiane che portano via più tempo e che richiede una gran quantità di soldi al mese per poter mettere in tavola almeno tre pasti al giorno. Fare la spesa è d’obbligo, si sa, ma non è detto che il vostro portafogli debba restare vuoto una volta attraversata la cassa del supermercato. Tenete sempre d’occhio volantini e brochure promozionali dei diversi ipermercati che molto spesso mettono a disposizione offerte imperdibili con 3×2 e scorte convenienza, facendo sempre attenzione alla data di scadenza riportata sulla confezione. Ricordatevi sempre di comprare solo ciò che è veramente necessario: un piccolo sfizio ogni tanto va bene, ma non riempite il carrello con acquisti di cui potreste fare tranquillamente a meno. Se decidete di fare scorta di alimenti ricordatevi sempre di surgelare ciò che non siete intenzionati a consumare nel breve termine in modo da avere sempre in casa una bella scorta di carne, pesce e verdura pronti da cucinare. Un altro piccolo accorgimento è quello di non buttare mai via gli avanzi. Se la sera prima non avete finito il pollo, il pane, i formaggi o i salumi che avevate messo in tavola non dovete disperare, perché l’indomani potrete creare un pasto a regola d’arte mescolando insieme tutti questi ingredienti. Solitamente le insalate sono la scelta migliore: costituiscono un piatto unico, ricco di diversi elementi e sono in grado di saziare chiunque senza rinunciare al gusto.

Pulizie

Non fatevi abbindolare troppo da prodotti pubblicizzati in tv e in radio. Spesso, infatti, negli scaffali del supermercato potrete trovare tantissime alternative al detersivo di marca e confezioni multipack di un detergente che potrebbe tornarvi utile tutti i giorni a un prezzo decisamente più basso di quello proposto dai principali brand sul mercato. Inoltre non dimenticate che i vecchi rimedi della nonna sono ancora efficaci per le pulizie domestiche. Ricordate il trucco dell’aceto per pulire il freezer? O il mezzo limone unito a due chiodi di garofano inserito nel frigorifero per evitare i cattivi odori? Funzionano. Non esitate a provarli.

Bollette

Riscaldamento, acqua ed elettricità sono le tre bollette che solitamente fanno venire i capelli bianchi a chiunque. Oltre a prestare grande attenzione all’utilizzo del riscaldamento nella vostra casa (vi avevamo già dato qualche suggerimento qui), ricordatevi di non sprecare mai l’acqua. Se state facendo la doccia chiudete il rubinetto mentre vi insaponate e ripristinate il flusso d’acqua nel momento in cui dovrete risciacquarvi. Fate la stessa cosa in cucina. Utilizzare l’acqua solo quando necessario è un vero toccasana per le spese mensili. In quanto all’elettricità, invece, non tenete accese le luci in casa a meno che non siano davvero necessarie. Di giorno spalancate persiane e tapparelle per far entrare in casa la luce naturale. Per quanto riguarda invece gli oggetti che quotidianamente vengono alimentati dalla corrente ricordatevi di tenerli accesi solo al bisogno: prima di andare a letto spegnete completamente il televisore e il computer e, se usate delle ciabatte o delle prese multiple, ricordate di cliccare il tasto per spegnerle completamente.

Foto: Gerard Van der Leun via photopin cc