Nella puntata di ieri de “L’arena” di Massimo Giletti si è scatenato il dibattito su una vignetta realizzata dal celebre Stefano Disegni e pubblicata sul settimanale Sette. Il motivo di tante polemiche? Nel disegno vengono raffigurate le prossime conduttrici di Sanremo Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez senza testa ma con il seno e le curve ben in mostra.

A difendere le sue due prossime colleghe nella conduzione del Festival di Sanremo è stato Gianni Morandi, intervenuto telefonicamente al programma di Rai Uno:

Tutti gli uomini italiani mi invidieranno per avere vicino Belen ed Elisabetta, due ragazze simpatiche, brave e che dimostreranno al Festival di Sanremo di avere la testa e di saper fare spettacolo. Queste due ragazze la testa ce l’hanno e sono anche molto simpatiche e molto intelligenti. Parlando con Elisabetta la cosa che le ha dato più fastidio è, oltre al fatto di toglierle la testa, che l’hanno disegnata con una svastica sul braccio. Questa è la cosa che l’ha infastidita di più. Mi trovo benissimo con loro, sono contento, credo che dimostreranno di essere abbastanza sveglie per stare su quel palco.

Il sempre polemico Vittorio Sgarbi non ha ovviamente perso l’occasione per presentare il suo personale punto di vista sulla vicenda, paragonandola alle battute di Silvio Berlusconi su Rosy Bindi:

La cosa che ha fatto Disegni con Belen e Canalis è la stessa che ha fatto Berlusconi con la Bindi. Però, se lo fa uno di sinistra, va bene. È ora di finirla. Disegni è stato maschilista come il Premier. È un atteggiamento razzistico molto più grave, il suo. La Bindi ha risposto, mentre la Canalis con grande eleganza non ha chiesto soccorso né solidarietà. Si difende con le sue capacità che ha mostrato sia nella funzione di velina sia come donna al fianco di Clooney, perché oltre che scaltra è particolarmente intelligente.

Il vignettista Stefano Disegni si è difeso in una breve intervista concessa a “L’arena”:

Io le ho disegnate senza testa non perché le reputi poco intelligenti, ma perché credo che la loro carriera sia dovuto ad altre parti del corpo e non abbiano fatto uso di altro. Sono signorine dall’aspetto ragguardevole, la testa l’hanno usata ma è molto differente essere scaltri da essere intelligenti. Le donne con la testa sono la Gabanelli, la Bignardi, la Cabello. Io, più che donne intelligenti, vorrei che si parlasse di persone intelligenti. Non è detto che per fare programmi con grandi numeri bisogna abbassare il livello.

Una polemica davvero infuocata, che ha diviso le opinioni. Voi cosa ne pensate: una vignetta ironica e divertente, oppure è offensiva nei confronti di Elisabetta e Belen, ma anche nei confronti di tutte le donne?