A poco più di una settimana dalla festa di inaugurazione, la Festa del Cinema di Roma (13- 23 ottobre) già ha iniziato a far parlare di sé: nella serata di lunedì 3 ottobre, infatti, in anteprima è stato proiettato “American Pastoral“, esordio alla regia di Ewan McGregor, tratto dal romanzo di Philip Roth (premio Pulitzer nel 1998). Accanto a lui, che si ritaglia il ruolo del protagonista, Jennifer Connelly e Dakota Fanning.

Ancora pre-aperture martedì 11, quando Ron Haward presenterà “Inferno” con Tom Hanks (che il 13 ottobre riceverà il premio alla carriera) e mercoledì 12, in sala Petrassi all’Auditorium Parco della Musica, dove Pif introdurrà “In guerra per amore“, suo secondo film.

La Festa del Cinema di Roma, giunta quest’anno all’11esima edizione, sarà all’insegna della varietà di generi, della qualità e dell’internazionalità: 45 i film nella Selezione ufficiale (di cui quattro italiani) e grandi ospiti che verranno a raccontarsi negli “Incontri ravvicinati” con il pubblico.

Si parte appunto con Tom Hanks, sarà poi la volta di Meryl Streep, Roberto Benigni, Oliver Stone, Viggo Mortensen, Bernarndo Bertolucci, David Mamet, Elio e le storie Tese, Paolo Conte e Jovanotti.

Saranno 24 i film in anteprima mondiale. Nella Selezione ufficiale spiccano il film d’apertura “Moonlight” di Barry Jenkins, sulla diversità, “The birth of a nation” di Nate Parker, sulla schiavitù, “Denial” di Mick Jackson sullo storico negazionista David Irving, e non mancheranno i grandi registi ad accompagnare i loro film (Andrzej Waida con l’ultimo film, Oliver Stone con “Snowden“, Stephen Frears e Werner Herzog).

Tanti gli ospiti in arrivo a Roma: 32 personaggi di grande livello e non ci sarà una sera senza un red carpet di prima grandezza.Tra i tanti, sfileranno Vanessa Redgrave e Ralph Fiennes, Juliette Binoche, Kristin Scott Thomas e Michael Bublé.

Il 18 ottobre ci sarà la proiezione a Trinità dei Monti di “Vacanze romane” alla presenza dei figli di Gregory Peck, via Condotti sarà un enorme red carpet con tutti i negozi che esporranno copertine cinematografiche. All’Eur sarà allestito dalla Mazda un Drive-in; la Festa arriverà anche a Rebibbia dove all’interno del carcere verranno proiettati alcuni film.

Devolveremo una parte degli incassi alle popolazioni colpiti dal terremoto per il progetto #IoCiSono“, ha spiegato inoltre Piera Detassis, presidente della Fondazione Cinema per Roma durante la presentazione della nuova edizione della Festa del Cinema. Qualità, varietà, discontinuità e internazionalità aveva indicato Antonio Monda, direttore artistico della manifestazione, come caratteristiche di questa nuova edizione. Dell’afflato internazionale si è avuto già un assaggio durante la serata dedicata a “American Pastoral“. Per avere conferma del resto, non manca che attendere il 13 ottobre, per l’apertura ufficiale all’Auditorium Parco della Musica di Roma.