È stata lanciata da qualche mese la app Diario Rosa che aiuta a riconoscere la possibile presenza di un fibroma uterino. La app fa parte della campagna di sensibilizzazione “It is my choice” sviluppata in collaborazione con Gedeon Richter Italia, rivolta alle donne per aiutarle a riconoscere i sintomi del fibroma e a parlarne con il proprio medico.

Un’arma in più per superare l’ignoranza che spesso circonda il tema del fibroma uterino, una malattia ginecologica invalidante che interessa fino al 40% delle donne durante la vita fertile: 24 milioni in Europa, un esercito di 3 milioni in Italia. Una donna su quattro prima o poi fa i conti con un fibroma uterino, eppure due donne su tre non lo conoscono davvero. Lo dimostra un’indagine di Doxa Pharma su mille italiane fra 30 e 55 anni secondo cui alla scarsa informazione si associano tante paure: sette su dieci sono preoccupate che il fibroma abbia ripercussioni sulla possibilità di avere un figlio, sulla relazione di coppia, sulla sessualità. Poche però conoscono davvero i sintomi, troppo spesso sottovalutati, che si presentano nel 50% e comprendono un flusso mestruale più abbondante del dovuto, dolore durante i rapporti, difficoltà nel realizzare il proprio desiderio di maternità, stanchezza e disagio. Molte donne soffrono in silenzio per anni, convivendo con rassegnazione con sintomi, campanelli d’allarme che invece non andrebbero trascurati.

La app Diario Rosa permette di monitorare mese dopo mese il flusso mestruale e gli altri avvenimenti collegati al ciclo (ad esempio gli episodi di dolore), registrare e tenere sotto controllo il peso e l’assunzione di farmaci.

Disponibile sia per dispositivi Apple che Android, è completamente gratuita e non richiede registrazione. Consente di monitorare in maniera molto semplice il proprio stato di salute, svolgendo tre funzioni, interconnesse tra loro o da poter utilizzare singolarmente. Nell’area “Calendario mestruale”, si tiene traccia dettagliata del sanguinamento mestruale e intermestruale e del grado di dolore addominale, ricevendo segnalazione dei giorni stimati di ovulazione e fertilità e si può registrare il proprio peso e i farmaci da assumere. Nell’area “Peso reale” si monitorano le variazioni di peso e si controlla l’indice di massa corporea, grazie alle informazioni inserite su peso e altezza. Nell’area “Promemoria”, si impostano reminder personalizzati, per esempio quello per prendere la pillola contraccettiva, che si interrompono automaticamente nei giorni in cui non è prevista l’assunzione.

Della campagna fa parte un sito internet (www.itismychoice.it) con informazioni sulla patologia e storie di vita quotidiana legate al fibroma, e il Symptom checker, un questionario per capire se i sintomi legati al ciclo sono nella norma. In più, una community on-line, in cui attraverso i canali social Facebook e Twitter condividere informazioni, esperienze, consigli per affrontare al meglio i vari aspetti della vita quotidiana. Per connettersi a 360 gradi con il fibroma è inoltre disponibile un altro sito, FibromaConnect.it , con approfondimenti, consulenze da parte di esperti e una mappa dei centri specializzati sul territorio.