Fiorello è pronto per la seconda puntata di “Il più grande spettacolo dopo il weekend” e, per bissare gli straordinari ascolti della scorsa settimana, punta tutto su due ospiti internazionali: i Coldplay e Michael Bublé.

Non vi sono molti dubbi sull’ennesima riuscita del programma di Fiorello, nonostante le critiche recenti sollevate da Sabina Guzzanti, che sono valse ai due un litigio su Twitter tutto fuorché edificante. E nemmeno la concorrenza del Grande Fratello, in onda stasera proprio allo stesso orario, sembrano spaventare il mattatore televisivo. Tuttavia, due super-ospiti come Michael Bublé e i Coldplay segneranno la consacrazione definitiva della trasmissione.

Galleria di immagini: Fiorello

La band capitanata da Chris Martin è attualmente in fase di promozione del nuovo album, Mylo Xyloto, accolto da fan e critica con sentimenti contrastanti. Si tratta della terza uscita televisiva recente del gruppo musicale, dopo gli MTV EMA di Belfast e la partecipazione al mitico David Letterman Show. La scelta di Fiorello, per un gruppo che vaglia sapientemente le proprie uscite, è quindi un premio alla bontà del programma.

Anche Michael Bublé ha in promozione un nuovo album, quello ormai di rito per Natale dal titolo inequivocabile “Christmas”. In merito alla sua partecipazione a “Il più grande spettacolo dopo il weekend”, il cantante ha affermato:

«Non so cosa farò con Fiorello. Quando ci incontriamo non sappiamo mai cosa combineremo insieme. Ma qualsiasi cosa succederà, sono certo che sarà divertente. […] Non vorrei sembrare arrogante, ma conosco qualcuno al livello di Fiorello, e sono io. Abbiamo la stessa personalità e lo stesso humour, forse perché entrambi per dieci anni abbiamo lavorato in ambienti dove nessuno ci dava due lire. Dopo anni in posti schifosi non immaginavamo che sarebbe venuto fuori qualcosa del genere. Ne abbiamo fatta di gavetta prima di avere successo. […] In Gran Bretagna, Stati Uniti e Canada sono un presentatore televisivo, attore, cantante e entertainer, come Fiorello. Non credo che ci siano tante altre persone come noi.»

Non resta che sintonizzarsi questa sulle frequenze di Rai Uno alle 21.00.

Fonti: Ansa, DGMag