Non sembra cedere la fortuna della frangia, neanche per questa nuova stagione appena iniziata. Eppure, non tutte le frange sono uguali e non tutte stanno bene a ogni forma del viso: esiste la frangia corta, quella che sfiora gli occhi, quella aperta, quella sfilata. Il segreto per chiedere al parrucchiere quella giusta è calibrarne la lunghezza, la forma e il volume, affinché possa valorizzare al meglio un volto tondo, ovale, triangolare o squadrato.

Vediamo allora come scegliere la frangia in base alla forma del viso.

  • Frangia pettinata di lato: si adatta a ogni forma del viso e regala un allure sexy e misterioso. Si adatta anche a tutti i tipi di capelli, compresi i vari spessori, e lunghezze. Se i capelli sono lisci, basta infilare la frangia dietro l’orecchio e lasciarla asciugare all’aria. Altrimenti, si può disciplinare con un prodotto per lo styling, come una crema o un gel da applicare sulla frangia umida. Infine asciugare con il beccuccio del phon diretto verso il basso.
  • Frangia lunga e pesante: arriva direttamente dai mitici Sixties ed è indicata per capelli lisci e dritti, sia fini che spessi. Meglio evitarla se si hanno i capelli ricci. Fa sembrare più sottile un viso ovale. Non valorizza i visi troppo lunghi o, al contrario, troppo rotondi. Si sposa bene invece con i visi quadrati, dalla mascella forte e con i visi triangolari, dal mento appuntito.
  • Frangia irregolare: perfetta per tutti i tipi di volto, compresi quelli dai lineamenti meno regolari, che vengono come riequilibrati dalla sua “imprecisione”. La separazione in ciuffi – centrali o laterali – aggiunge una piccola imperfezione allo stile e contribuisce a renderlo grintoso. Facilissima da portare, si asciuga con il phon senza beccuccio. A metà asciugatura, si pettina lasciando i ciuffi in libertà.
  • Frangia corta: rende più sbarazzino e giovanile un taglio corto. Assottiglia inoltre un viso tondo e fa apparire più ampia una fronte non molto spaziosa e dall’attaccatura irregolare. Si mantiene facilmente in ordine, lasciandola asciugare all’aria.
  • Frangia lunga con apertura centrale: i due ciuffi laterali cadono all’altezza degli occhi ed è perfetta per evidenziare gli zigomi. Sta bene soprattutto ai visi ovali o rotondi. Può penalizzare invece un viso troppo squadrato.

    Per ottenere un effetto di lunga durata, si disciplinano i capelli con la piastra.

  • Frangia dentelé: è un taglio che racchiude due frange, di cui una è più corta e irregolare, per un effetto più voluminoso. L’ispirazione è anni ’60 e il mood francese. È uno stile alla moda e allo stesso tempo comodissimo, perfetto per chi vuole cambiare look senza sconvolgere radicalmente i propri capelli. Si presta a tutte le forme del viso.