La gelosia tra fratelli e sorelle è un sentimento umano, difficile da prevedere ma non del tutto inevitabile. E se essere gelosi di un fratello o di una sorella è atteggiamento piuttosto comune quando si è molto piccoli e non si hanno ancora gli strumenti necessari per fronteggiare quello che spesso può essere solo un comportamento dettato dall’istinto o dal proprio carattere, non è detto che questa gelosia non possa poi manifestarsi anche quando si è più adulti.

In realtà, per evitare oppure attenuare la gelosia tra fratelli e sorelle piccoli, molto possono fare i genitori. Esistono infatti comportamenti e atteggiamenti che possono incentivare la gelosia (e che vanno dunque evitati) ma anche atteggiamenti e comportamenti che possono incidere positivamente sulla relazione fratelli/sorelle, in modo che non vi sia il motivo per generare tale sentimento negativo.

Gelosia tra fratelli e sorelle: i consigli su come gestirla

Il problema della gelosia tra fratelli e sorelle si presenta soprattutto quando arriva il secondogenito (o la secondogenita): il bambino o la bambina più grande si sente in qualche modo privato/a dell’affetto e delle attenzioni esclusive dei genitori ed è proprio in questo caso che potrebbero sorgere i problemi maggiori da gestire. Cosa fare, dunque, per evitare tutto ciò?

  • Il primo passo da compiere è quello di evitare qualsiasi atteggiamento o comportamento che possa far avvertire ai bambini più grandi che i nuovi arrivati hanno il “diritto” ad avere più attenzioni e ad essere considerati  in qualche modo più speciali. Per questo motivo i bimbi più grandi vanno coinvolti nella vita dei neonati, rendendoli partecipi di ogni momento, aiutandoli a conoscere il fratellino o la sorellina e facendoli sentire anche più importanti di prima.
  • Per tutti i motivi in precedenza elencati, è dunque consigliato evitare di rivolgere ai bambini più grandi frasi del tipo “Tu ormai sei grande, concentrare tutta l’attenzione o la maggior parte di essa sui bambini più piccoli in presenza di quelli più grandi oppure rimproverare i bimbi più grandi mettendoli in qualche modo in una situazione sfavorevole rispetto a quella dei fratellini più piccoli.
  • Per evitare di generare gelosia, per quanto possibile, è necessario evitare tutti quegli atteggiamenti che in qualche modo concorrono a costruire differenze tra i fratelli. Gesti di affetto, rimproveri, regali, regole e così via vanno in qualche modo distribuiti equamente.
  • Evitare che qualcuno possa dire al fratellino o alla sorellina più grandi che una volta arrivato il neonato, mamma e papà dovranno occuparsi solo di lui. È una frase che qualcuno poco esperto potrebbe pronunciare, magari involontariamente, ma che potrebbe avere conseguenze devastanti sui bambini.
  • Coccolare maggiormente i bambini più grandi ed essere ancor più presenti nelle loro vite, per quanto possa apparire difficile in presenza di nuovi arrivati, potrebbe essere la strada giusta per non generare in loro il sentimento negativo della gelosia e tutti i gesti che ne potrebbero scaturire. I bimbi, soprattutto se molto piccoli, non dovrebbero dover patire troppo la presenza dei fratellini, perché dovrebbero avere l’illusione che in realtà nulla sia cambiato nella loro vita.