George Clooney e Amal hanno festeggiato il secondo anniversario di matrimonio e in modo molto semplice e romantico.

A rivelarlo è stato proprio l’attore americano durante un evento, il Motion Picture Television Fund, che si è tenuto a Los Angeles nel weekend. “Dicevano che non sarebbe durata”, ha scherzato George Clooney parlando del suo matrimonio ai microfoni di Entertainment Tonight, “ma abbiamo dimostrato che si sbagliavano!”.

Per quanto riguarda le celebrazioni dell’anniversario, George ha spiegato: “abbiamo per lo più bevuto. Ho preparato la cena e ci siamo goduti un bel secondo anniversario molto romantico. È stato molto civile”.

La coppia si è incontrata grazie ad amici in comune nel 2013 per poi sposarsi in Italia il 27 settembre 2014. Amal, nata a Beirut e laureata all’Università di Oxford, è un famoso avvocato internazionale impegnato nella difesa dei diritti umani. È stata anche consulente di Kofi Annan, l’ex Segretario Generale dell’ONU sulla questione siriana e ha rappresentato il fondatore di WikiLeakes, Julian Assange, durante la sua battaglia per essere estradato in Svezia.

Amal è al momento impegnata nel convincere i leader mondiali a portare l’ISIS in giudizio per genocidio. “Sono molto orgoglioso di lei”, ha dichiarato George Clooney, “anche se va incontro a dei rischi”, riferendosi a uno degli ultimi casi che la moglie ha deciso di seguire, difendendo una donna yazidi, Nadia, che era stata venduta come schiava proprio all’organizzazione terroristica. “Se trascorri un pomeriggio con quella giovane donna [Nadia], sicuramente starai dalla sua parte. È così coraggiosa, è la più coraggiosa perché si è trovata ad affrontare la situazione più pericolosa possibile. Penso che la decisione di Amala di rappresentarla sia eroica”.

Dopo le dichiarazioni, un testimone ha confermato che nel backstage dell’evento, pensato per raccogliere fondi da destinare ai servizi di cura per gli anziani e di assistenza finanziaria per chi lavora o ha lavorato nel settore cinematografico, George e Amal erano inseparabili e brindavano bevendo tequila Casamigo, il marchio creato dall’attore insieme a Rande Gerber.

A proposito dell’evento George ha detto: “Penso che il problema sia che molti pensano che Hollywood sia solamente un posto dove tutti hanno successo e fanno un sacco di soldi. In realtà, è un business in cui le persone fanno fatica e la maggior parte si trova in difficoltà a far quadrare i conti. Per questo siamo qui per loro, perché noi tutti ci sentiamo responsabili”.

George Clooney, invece, non ha voluto pronunciarsi sul divorzio Jolie-Pitt. Alla domanda su come stesse Brad, suo grande amico, l’attore ha risposto semplicemente: “Non lo so. Non ci siamo sentiti”.