Geppi Cucciari rallegra e diverte con la satira nel lungo pomeriggio dello spoglio elettorale su La7. Mentre Enrico Mentana conduceva lo speciale TG dedicato alle elezioni, la comica si è divertita a commentare senza risparmiare minimamente tutti i protagonisti della scena politica. I veri protagonisti sono stati in realtà i sondaggi e la loro supposta partigianeria negli istant poll.

=> Scopri le polemiche durante le elezioni 2013

Galleria di immagini: Geppi Cucciari

Geppi Cucciari ha infatti mostrato su La7 un servizio che riguardava i sondaggi per le elezioni: l’intervistatore, dotato di microfono che cambiava il logo dell’emittente TV secondo chi avesse davanti, proponeva agli intervistati di cambiare la propria dichiarazione di voto. Così, in un batter d’occhio un’elettrice di centrosinistra emiliana diventava una bergamasca pro Lega Nord, un irriducibile del PDL diventava all’improvviso un attivista del M5S e così via.

La Cucciari ha ironizzato un po’ su tutti, a partire da Nicole Minetti, la cui celebre maglietta con la scritta “senza t-shirt sono ancora meglio” sarebbe stata mutata in “senza lavoro sono ancora meglio”. Il PDL è stato protagonista anche di una supposta festa elettorale con tanto di conigliette di Playboy, mentro il candidato premier di centrosinistra Pierluigi Bersani finiva per assumere la pelle di giaguaro restando vittima del suo stesso slogan elettorale.

=> Scopri la t-shirt di Nicole Minetti

La sorpresa di queste elezioni è comunque il M5S e così anche Google, secondo la Cucciari, si è adattato, adottando un doodle con la faccia di Beppe Grillo e il nome “Vaffangoogle”. E ci si continuava ironicamente a meravigliare di come l’attivista Giancarlo Cancellieri fosse in TV, quando il M5S, da sempre è contrario alle apparizioni televisive: così la Cucciari ha realizzato un montaggio in cui Cancellieri risponde a Mentana e poi è colpito da una granata che lo polverizza. Cancellieri vince l’Oscar per la sua apparizione e la statuetta in questione riporta la faccia di Oscar Giannino.

Fonte: Repubblica.