Gli SMS sono ormai entrati a far parte della vita di ciascuno: quotidianamente se ne inviano e se ne ricevono in discreta quantità. Una ricerca condotta tramite Internet ha evidenziato come mediamente siano 41 a testa i messaggi inviati e ricevuti ogni giorno: un modo efficiente e semplice per comunicare, che ha indotto alcuni esperti a valutare la possibilità di migliorare alcuni settori della vita proprio attraverso questi brevi messaggi.  

La coppia viene aiutata da questo modo veloce di comunicare? Questa domanda ha guidato in particolare le ricerche del coach Michael Fiore, esperto di rapporti interpersonali; i risultati ottenuti gli hanno permesso di divulgare alcuni suggerimenti per utilizzare in maniera produttiva gli sms in ambito sentimentale: è possibile sfruttarne le caratteristiche di velocità e sintesi a proprio vantaggio, contribuendo a migliorare il clima all’interno della propria relazione.

Il corteggiamento , infatti, in questi ultimi anni ha finito con il basarsi quasi esclusivamente sui brevi messaggi di testo inviati con il cellulare o con il computer. Il rischio, insito in qualsivoglia forma di comunicazione indiretta, è però quello di alterare il significato, trasmettendo ambiguità, cosa che ovviamente nuoce a livello generale e a maggior ragione nelle questioni di cuore. Niente paura, però: Michael Fiore ha infatti creato un sito Internet, Text The Romance Back, appositamente dedicato a questo argomento. In particolare, il coach ha individuato i tre migliori modi per comunicare efficacemente mediante sms. Eccoli uno per uno.

Primo suggerimento: formulare richieste chiare. Se una fanciulla desidera maggiori attenzioni da parte del proprio partner, le otterrà più facilmente inviando un breve sms anziché tenendolo al telefono per ore: questo, naturalmente, a patto che il breve testo sia formulato dolcemente e senza improperi. Una frase adatta, nella sua infinita semplicità, potrebbe per esempio essere questa: “Mi piacerebbe trascorrere più tempo insieme a te”. Niente contorcimenti linguistici: più il concetto è chiaro, meglio è. 

Altra dritta: usare lo stesso linguaggio del partner. Schiere di esperti spiegano da tempo che gli uomini provengono da Marte e sono pragmatici, le donne giungono da Venere e sono sentimentali, etc. etc. Che cosa significa? Che se una donna invia al proprio uomo un messaggio contorto e denso di sfumature, sperando che lui intuisca tra le righe che cosa vuole, campa cavallo. Meglio invece inviare un testo breve e in grado di catturare l’attenzione del compagno, che in questo modo comprenderà esattamente il tipo di richiesta.

Terzo suggerimento: sì al romanticismo. Prendere l’abitudine di inviare messaggi dolci al partner durante il giorno consente alla relazione di crescere e fortificarsi: la donna dovrebbe riuscire a trasmettere al compagno la sensazione di essere al centro dei suoi pensieri nonostante la routine di ogni giorno, di essere compreso e amato con i numerosi pregi e gli altrettanto numerosi difetti. Vale la pena, assicura Fiore, di interrompere ogni tanto le proprie occupazioni per inviare un messaggino alla dolce metà, che in tal modo si sentirà parte integrante della vita della compagna. Come recitava uno spot televisivo di qualche anno fa, “una telefonata ti allunga la vita”.  E se un semplice sms migliorasse l’amore?

Fonte: She Knows