Mal di schiena, mal di testa, nausea, intolleranza ad alcuni odori, fame: sono questi alcuni dei sintomi con cui, a volte, si annuncia la gravidanza durante le prime settimane. Fastidi o veri e propri dolori che si possono presentare già pochi giorni dopo il concepimento. Non va sottovalutato, inoltre, lo stress psicologico per la novità che, malgrado la gioia, richiede qualche tempo per essere metabolizzata.

Ecco alcuni rimedi per riuscire a fronteggiare i primi sintomi della gravidanza.

  • Aumentare le ore di riposo: spesso basta fare una pausa per sentirsi già meglio. Seguire le esigenze del proprio organismo, in questo momento, è davvero fondamentale.
  • Diminuire gli impegni: caricarsi di oneri e doveri è controproducente. Meglio incaricare altri di quelle responsabilità che possono essere cedute.
  • Preferire pasti leggeri: non significa digiunare, che sarebbe deleterio, ma scegliere un’alimentazione completa ed equilibrata che non appesantisca la digestione, provocando sonnolenza nel pomeriggio e difficoltà ad addormentarsi la sera.
  • Evitare luoghi affollati: sarebbe bene anche non stare troppo ferma in piedi in posti in cui fa troppo caldo, così da scongiurare che la pressione possa abbassarsi causando capogiri.
  • Scegliere gli integratori giusti: vitamine e minerali (come potassio e magnesio) possono aumentare la resistenza. L’importante è rivolgersi sempre al ginecologo prima di assumere qualsiasi cosa.
  • Pronto intervento: quando si è fuori casa, sarebbe bene tenere in borsa qualche caramella, una bottiglietta d’acqua o un succo di frutta per non restare a lungo a digiuno.
  • Affrontare i capogiri: qualora si presentasse un mancamento, si deve scegliere un luogo fresco dove sedersi e, se necessario, sdraiarsi, con le gambe leggermente sollevate rispetto alla testa; un po’ girata sul fianco sinistro, in modo da non comprime la vena cava.