Per la prima volta dall’annuncio di una sua possibile partecipazione a L’isola dei famosi, l’ex bandito Graziano Mesina parla della sua voglia di partecipare al reality show condotto da Simona Ventura.

Mesina ha spiegato le proprie ragioni in un’intervista a Diva e Donna:

Vorrei andare all’Isola dei famosi. Ho pagato per le mie colpe. Non bastano i quarant’anni e sei mesi di galera che ho scontato? Oggi, in Italia, c’è gente che si è macchiata di orrendi delitti e dopo qualche anno di carcere, puntualmente, appare in televisione. La mia è invece soltanto la storia di un povero Cristo, che da giovane ha imboccato una strada sbagliata, in una terra selvaggia e abbandonata da tutti e che però ha scontato interamente la sua lunga pena, ha ottenuto il perdono delle persone offese e ora vive tranquillo e onestamente. Perché non potrei partecipare a un reality? Mi è stato proposto e io ho accettato, ma per la mia partecipazione occorre limare ancora alcuni particolari. Nella mia vita ho visto l’inferno, per me il reality sarà una passeggiata.

Mesina è stato uno dei più celebri banditi italiani, famoso per le sue numerose fughe dal carcere e per essere stato uomo chiave nel ruolo di mediatore nel sequestro del piccolo Farouk Kassam, la cui liberazione gli valse la grazia. Dopo la sua scarcerazione, aveva intrapreso il mestiere di guida turistica presso i luoghi teatro delle sue rocambolesche fughe.