Anche quest’anno l’Unicef lancia l’iniziativa “Adotta una Pigotta”, la bambola di pezza fatta a mano e perfetta come idea regalo natalizia per grandi e bambini. Per tutto il mese di Dicembre, e in particolar modo nel weekend del 22-23 dicembre, in più di 600 piazze italiane, sarà possibile acquistare a partire da 20 euro una Pigotta, contribuendo a donare un sorriso non solo al destinatario del regalo, ma soprattutto ad altri migliaia di bambini che trovano soccorso grazie all’attività dell’Unicef ed al suo programma salvavita in Africa centrale e occidentale.

I dati pubblicati dalla stessa Associazione sono drammatici: ogni giorno muoiono circa 19mila bambini, il 40% di questi a causa di complicazioni neonatali; quando sopravvivono ai primi mesi di vita, difficilmente arrivano ai 5 anni a causa di malattie come polmonite o altre infezioni respiratorie acute (18%); diarrea (15%); malaria (7%); morbillo (4%); incidenti e ferite (4%); AIDS (2%), oltre a diverse altre cause come malnutrizione materna e infantile.

Con l’adozione di una Pigotta si contribuisce a finanziare un pacchetto di interventi chiamato ACSD (Accelerated Child Survival and Development) capaci di salvare la vita di oltre 396.000 bambini, garantendo loro una serie di interventi salvavita che prevedono cure mediche, acqua potabile, alimenti terapeutici, zanzariere anti-malaria. Per questo la Pigotta può far felice più bambini.