Trascorrere l’inverno con il pancione: quali sono i pro e i contro? I disagi che si manifestano in gravidanza sono più o meno gli stessi sia in estate sia nei mesi freddi: pelle secca, prurito, possibile sangue dal naso, nausea e acidità di stomaco, senso di pesantezza alle gambe.

Giusto quest’ultimo disturbo può essere meglio tollerato in inverno, come anche la pressione bassa. Ma quali precauzioni devono prendere in questa stagione le future mamme in attesa?

I moniti rivolti alle gestanti per quanto riguarda l’alimentazione sono presto detti: mangiare frutta e verdura di stagione e fare attenzione agli zuccheri e ai grassi. Il peso deve quindi essere sempre tenuto sotto controllo, perciò al bando le merendine e, più in generale, cibi contenenti additivi e conservanti.

Anche in inverno è possibile, e consigliato, praticare sport in gravidanza: quindi ben vengano le passeggiate veloci mattutine o al tramonto e il nuoto in piscina, chiaramente all’insegna del buon senso. Le attività sportive, infatti, che dovrebbero essere evitate sono: sci, hockey, ciclismo, spinning, equitazione per il rischio di cadute ed eccessiva stimolazione della zona pelvica e vaginale, e ancora squash, snowboard e pattinaggio, sempre per l’eccessivo rischio di cadute e la possibilità di perdita di equilibrio.

Tenendosi impegnate con le attività consentite in gravidanza diminuisce di gran lunga il rischio di diabete gestazionale e l’aumento eccessivo di peso. Chiaramente anche in inverno, soprattutto se si pratica sport, bisogna bere di più ed è necessario monitorare il battito cardiaco durante l’attività prescelta (il battito deve essere al di sotto dei 140). Un vantaggio per le gestanti, in questa stagione, è che si soffre meno il freddo, poiché in gravidanza il termostato interno è parecchio sfasato e generalmente si sente sempre molto caldo.

Gli unici grandi pericoli per le donne in stato interessante sono la neve e il ghiaccio, ma questo non vuol dire che sia necessario rimanere barricate dentro casa. L’importante, in ogni caso, è organizzarsi: sarebbe opportuno acquistare un paio di stivali in gomma antiscivolo e, dopo essersi vestite a strati (attenzione a non appesantirsi troppo, per via del freddo, con un capo soltanto) si può uscire tranquillamente di casa.

Altri suggerimenti per le future mamme che passano l’inverno con il pancione: far arieggiare sempre le stanze nonostante la stagione, poiché il ricambio d’aria fa bene anche al bambino, e non stare troppo a letto e non impigrirsi. Meglio evitare saune e vasche idromassaggio e, in generale, luoghi eccessivamente caldi, cercando anche di prevenire i virus stagionali chiedendo sempre il parere al medico di fiducia.

Un ultimo consiglio: anche se nei mesi freddi non si suda come in estate, bere molta acqua è fondamentale anche per il benessere del feto: ben vengano anche tisane e the deteinato, ma sempre tenendo conto del parere del ginecologo per non assumere erbe dannose in gravidanza.

Fonte: var _ajaxurl_ = "http://www.diredonna.it/wp-admin/admin-ajax.php";var _tag_ = 'noalert';var _newslettertitle_ = "In inverno con il pancione, consigli utili";