È più facile di quanto tu creda mettere insieme il gioco e il divertimento. Ogni mamma desidera che il suo bambino impari tante cose, ma perché questo accada, è davvero necessario impegnarlo per ore per insegnargli l’alfabeto? I suoi primi anni di vita non dovrebbero essere consacrati al divertimento? Ma perché non provare ad ottenere entrambe le cose, magari seguendo dei consigli per imparare attraverso il divertimento? Proviamoci insieme.

Imparare l’alfabeto

Se sei preoccupata perché il tuo bambino non sa ancora ripetere l’alfabeto, come fanno alcuni suoi coetanei, devi stare tranquilla. I genitori che spingono un po’ troppo i loro figli a fare determinate cose, non fanno certamente bene!

Tuo figlio è programmato per apprendere attraverso la ripetizione e l’imitazione, quindi alcuni bambini di due o tre anni possono effettivamente essere capaci di ripetere l’alfabeto. Tuttavia non sono in grado di capire quello che dicono e questo potrebbe causare confusione in seguito, quando i bimbi saranno pronti per imparare i suoni relativi alle lettere.

Quando tuo figlio è ancora piccolino, dovresti concentrarti più sulla comunicazione che sull’apprendimento delle lettere dell’alfabeto. Tutto quello che può aiutare il bambino ad esprimere se stesso e ad interagire con gli altri con fiducia potrà essergli di grande aiuto. Le filastrocche, soprattutto quelle che descrivono le azioni, sono molto importanti perché aiutano tuo figlio a capire le parole, le azioni e il loro significato.

Anche cantare delle canzoncine insieme a te o insieme ai suoi piccoli amici del nido può aiutare il tuo bambino a comprendere meglio l’interazione e ad ottenere una determinata reazione da parte degli altri. Leggere insieme dei libri illustrati può stimolare il suo entusiasmo. Riponi i suoi libri in un posto che il bimbo possa raggiungere facilmente da solo.

Dai due anni in poi, il tuo bambino può imparare a prendere i suoi libri da solo e a farsi un’idea di ciò che vede attraverso le varie illustrazioni. Far guardare al bimbo l’album con le foto della famiglia può invogliarlo ad aver confidenza con i libri. Inoltre, potete anche inventare insieme una fiaba, per far sì che il bambino la ricordi bene e impari a comunicare meglio.