Jennifer Lopez è stata presa di mira dalle mamme conservatrici americane contro l’omosessualità e i diritti dei gay. La colpa della diva latino americana? Quella di voler presentare in maniera normale una coppia di lesbiche madri nel suo nuovo show televisivo.

Jennifer Lopez nelle vesti di produttrice TV fa quindi discutere. Un’associazione delle madri conservatrici d’America si è coalizzata per il modo in cui vuole affrontare il tema dell’omosessualità e dei diritti dei gay nel suo programma The Fosters.

Galleria di immagini: Jennifer Lopez, Marc Anthony e Casper Smart

Il gruppo One Million Moms ha contestato la puntata pilota dello show, prevista su ABC Family ma non ancora andata effettivamente in onda. The Fosters, prodotto da Jennifer Lopez insieme a Peter Paige, attore della serie gay Queer as Folk, sarà incentrato su una famiglia multi-etnica comprendente anche una coppia lesbica.

Una volta saputo che il network americano ha dato l’ok alla produzione del programma, l’associazione One Million Moms ha immediatamente protestato, definendolo “anti-famiglia”. Sul loro sito, hanno scritto:

«Una data per la premiere non è ancora stata fissata, ma One Millions Moms voleva suonare l’allarme riguardo a questa nuova serie. Andrà in onda sul network presto, a meno che non facciamo qualcosa al riguardo. […] Questo programma sta cercando di ridefinire il matrimonio e la famiglia presentando due mamme che crescono i loro figli insieme.»

Dopo le polemiche intorno alla serie TV The New Normal, che propone una coppia di uomini che si affidano a una madre surrogato per avere il loro bambino, adesso il ciclone anti-gay si è spostato su questo nuovo show. Al momento, la produttrice J. Lo non ha voluto commentare questa dura presa di posizione da parte dell’associazione.

Fonte: Entertainment Weekly