Tra le tante iniziative di Justin Bieber dedicate alle sue fan colpite dalla “bieber fever”, la creazione di una linea di smalti che porta il suo nome sta avendo un successo strepitoso e inatteso. I prodotti hanno debuttato nel mercato nel dicembre 2010, e solo un mese dopo si parla già di “sold out“, come si dice in gergo commerciale.

Sei varietà di smalti per unghie in edizione limitata: ecco una delle più brillanti e remunerative trovate pubblicitarie del team di Justin, che ora deve vedersela con le teenager impazzite e impazienti di acquistare queste preziose boccette ormai quasi introvabili. Un portavoce della Walmart, infatti, ha informato i consumatori che il prodotto è andato quasi in esaurimento tra sito Web e negozi.

Il call center in Bentonville è stato inondato e sommerso di chiamate, fatte da persone che vogliono sapere dove si potrebbe reperire lo smalto. Noi non riuscivamo a tenere il passo.

Sembra proprio che queste incursioni della star canadese nel mondo femminile gli portino molta fortuna, basti pensare alla recente cover di Vanity Fair che ritrae il suo visino delicato.

A tal proposito, Bieber è stato proprio adottato dalla redazione del magazine, che lo ha voluto come ospite fisso della pagina di Facebook dedicata alla rivista, dove il cantante può scrivere i suoi commenti e inserire nuove foto per la gioia dei fan.

Ho appena scoperto che non appena avremo 20.000 fan in questa pagina, Vanity Fair pubblicherà foto esclusive del servizio che Art Streiber mi ha scattato a San Diego il 30 ottobre scorso.