Da martedì stanno girando sul web le foto choc dei volti di Kim Kardashian e di Kendall Jenner con tanto di occhi tumefatti e labbra spaccate. Dalle immagine le due donne dello spettacolo sembrano essere state vittime di percosse, ma in verità si tratta esclusivamente di scatti modificati con Photoshop.

Le foto sono state ritoccate dall’artista e attivista aleXsandro Palombo per la campagna contro la violenza sulle donne “No woman is immune from domestic abuse“. Al progetto hanno partecipato molte star internazionali, tra cui Madonna, Angelina Jolie, Miley Cyrus, Emma Watson, Kristen Stewart e Gwyneth Paltrow, tutti personaggi femminili di fama mondiale che hanno permesso all’artista di modificare le proprie foto per lanciare la campagna esattamente il 25 novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza.

L’obiettivo di Palombo è convincere le vittime di abusi a rompere il silenzio, rendendo consapevoli tutte le donne che nessuno è immune pur vivendo apparentemente un’esistenza da sogno:

“Il più grande complice della violenza è il silenzio. Il silenzio ogni giorno uccide o è causa di invalidità permanenti e malattie. La violenza domestica è un cancro sociale che non conosce confini, non guarda lo status sociale, può colpire chiunque, persone comuni o celebrità. Per sconfiggerlo è necessario utilizzare l’antidoto della cultura educando e sensibilizzando la gente al rispetto e all’uguaglianza“.

Insomma, una campagna importantissima per le donne che, però, sembra non sia stata presa bene proprio dalla Kardashian e dalla Jenner che, secondo TMZ, non sarebbero state contattate da nessuno per prendere parte all’iniziativa. Le immagini delle star, in verità, sarebbero disponibili sul commercio perchè pubblicate dai paparazzi ma i legali delle due donne si sono già adoperati per far giungere un avvertimento all’artista.