La moda si mette in mostra e stavolta non sulle passerelle. Sì, perché lo stile corre anche tra i corridoi dei musei. A essere protagoniste stavolta Roma e Anversa, due città così distanti eppure ora accomunate da due esposizioni tutte dedicate al glamour. Se allora avete intenzione di prenotare un fine settimana fuori porta, ecco due idee per unire l’utile al dilettevole: rilassarvi visitando nuovi posti e imparare qualcosa di più in fatto di storia dello stile.

Per chi vuole restare in Italia la capitale offre la possibilità di visitare la mostra “Karl Lagerfeld. Percorso di lavoro“. Inaugurata il 16 febbraio, sarà aperta fino al 10 aprile presso il Chiostro del Bramante. Con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, l’evento ospita fotografie provenienti dalla Maison Européenne de la Photographie di Parigi.

Galleria di immagini: Mostre Roma e Anversa

Due sezioni: la prima dedicata alla moda, la seconda più incentrata sugli scatti più privati del Kaiser. Foto realizzate dal 1987 di cui i visitatori potranno godere, scoprendo un altro lato della creatività di Karl Lagerfeld: tra pubblicità, volti noti delle top model internazionali come Claudia Schiffer e scatti di viaggi e ricordi più personali, il vostro viaggio a Roma resterà memorabile anche per questo.

Se invece avete voglia di un viaggio più europeo allora sarà perfetta Anversa, la città Belga più famosa delle Fiandre. Qui, oltre a visitare la città e magari la casa di Rubens, fate un salto al MoMu, il Museo della Moda dove, fino al 14 agosto c’è “Unravel. Knitwear in fashion“. Una grande retrospettiva tutta dedicata alla maglieria con capi e accessori provenienti da tutto il mondo. Tra i corridoi del MoMu potrete così ripercorrere tutta la storia del tricot, dalle creazioni di Elsa Schiapparelli e Coco Chanel fino al più contemporaneo Benetton che ha sdoganato la maglieria in Italia. In esposizione molti nomi noti: il classico Missoni o la più rock Vivienne Westwood passando per stilisti italiani come Fendi, Giorgio Armani o Ferrè. Un modo per scoprire tante curiosità su come un semplice intreccio di fili abbia influenzato la moda.

Se dopo aver visto le due mostre vi sentirete ispirate, tanto meglio. Potrete a quel punto scegliere se dedicarvi alla fotografia o al knitting. Nel primo caso lasciate correre la vostra fantasia: prendete la vostra automatica o anche solo il vostro telefonino e scattate guardando con occhi diversi il mondo che vi circonda. Poi riguardatele e, semmai, scegliete di seguire un corso che è così di gran moda. Se invece preferite una bevanda calda, qualche biscottino e una chiacchierata tra amiche, allora inforcate i ferri, fate scorta di lana e riunitevi per lavorare tutte insieme. Se siete fortunate potete cercare nella vostra città un knit cafè. Intanto potete dare un occhiata qui. In entrambi i casi lo stile entrerà nelle vostre vite.