Uno studio australiano-canadese ha affermato che la pornografia può essere nociva al rapporto di {#coppia}. La ricerca proviene dalla conferenza del mondo femminile dell’Università di Ottawa, che ha svelato come la fruizione di porno possa influire negativamente sulle relazioni: i film hard sono irreali, i nostri rapporti sessuali invece sono tutt’altro.

Riuscite ad immaginare, infatti, non solo le situazioni che si vedono nei film porno, ma anche le loro star trasposte nella realtà? Può darsi che qualcuna di noi abbia anche avuto un trasporto per il proprio idraulico o il fattorino della pizzeria, ma difficilmente le donne e gli uomini reali sono come li vediamo in video. Gli uomini normali non sono sempre incredibilmente muscolosi e non durano ore e ore nei loro amplessi, mentre le donne normali non sono sempre ossigenate e pettorute fino all’inverosimile e, soprattutto, non vivono i loro rapporti supinamente e passivamente come fossero sottomesse, a meno che non si tratti di qualche gioco speciale tra innamorati. I rapporti sani che di solito uomini e donne vivono in tutto il mondo sono paritari anche nel {#sesso}.

Allo stesso tempo, però, potrebbe essere anche valido il contrario. È vero che la psiche umana rielabora certi contenuti credendoli veri, ma in fondo la finzione è sempre finzione, e così come non è dannosa per la nostra vita l’immagine di un vampiro che addenta il collo di una bella ragazza, lo stesso potrebbe essere anche per il porno. Le situazioni messe in scena in un horror, infatti, non sono più realistiche di quelle di un film a sfondo hot, eppure non hanno alcun effetto sulla nostra esistenza.

Il problema, comunque, potrebbe essere non solo di prospettiva ma anche di quantità. Immaginiamo la scena: il nostro compagno rientra a casa portandoci un porno come sorpresa. Lo si guarda insieme, si cerca di rifare le stesse cose e, nella migliore delle ipotesi, non riuscendoci si generano grasse risate, che comunque anche in un rapporto sessuale non guastano. Ma se la cosa dovesse ripetersi ogni giorno, ci piacerebbe?

Anche la routine rovinerebbe un gioco, eliminando completamente la creatività che un po’ tutte le coppie hanno quando riescono a trovare il loro equilibrio e disinibirsi. Ma, in generale, qualunque cosa fatta con moderazione non può essere un male completo. Proviamo a giocare in camera da letto, mettiamoci in discussione, e ricordiamo sempre che, anche in quei momenti, il proprio rapporto di coppia deve essere paritario, in fondo è proprio allora che si diventa, fisicamente, una sola persona.