Essere bellissime e perfette anche in gravidanza è più che possibile, seguendo una routine alquanto semplice: basta solamente adottare i giusti accorgimenti. Come sbarazzarsi delle fastidiose smagliature? Quali prodotti utilizzare per la salute della madre e del feto? Domande che risultano particolarmente facili soprattutto se si opta per dei rimedi del tutto naturali, o quanto meno con ingredienti poco nocivi.

Bere molta acqua

Una delle routine fondamentali da seguire durante la gravidanza è bere molta acqua. Perché oltre al corpo che cambia, c’è bisogno di una maggiore idratazione in modo da garantire un adeguato flusso per tutti i compensi del quale avrà bisogno il proprio feto. È consigliato quindi consumare giornalmente dall’1,5 ai 2 litri d’acqua, anche di più se in estate. Questo non aiuterà solamente le funzioni metaboliche ma sarà anche efficace per diminuire la ritenzione idrica, le smagliature di pancia e gambe, ma anche per i fastidiosi crampi muscolari.

Al contrario, una scarsa idratazione durante il periodo di gravidanza può aumentare il rischio di incorrere a infezioni delle vie urinarie, alle quali una donna incinta è normalmente predisposta non solo per via dei cambiamenti ormonali, ma anche anatomici ed immunitari, per non parlare dei rischi che gravano sul feto e per il quale potrebbero determinare una diminuzione del liquido amniotico.

Fare esercizio

Fare degli esercizi fisici durante la gravidanza può dare doppi benefici, sia alla mamma che al feto. In genere fino ai primi tre mesi viene sconsigliato ogni tipo di sport che possa essere troppo intenso, moderandone anche la frequenza, poiché questi sono i mesi più cruciali e delicati nel quale è più facile incorrere in aborti spontanei.

Per questo motivo tra gli sport più adatti c’è lo yoga, che aiuterà anche a rilassarsi, mentre dal terzo mese in poi si potrà praticare anche il nuoto, che porterà notevoli benefici alla circolazione del sangue, da fare uno o due volte a settimana. Per lo stesso motivo risulterà molto utile ed efficace anche una semplice camminata, da fare minimo due volte a settimana per una mezz’oretta.

Cura di viso e corpo

Durante la gravidanza è decisamente consigliato seguire una routine precisa utilizzando dei prodotti di bellezza per la cura di viso e corpo che siano il più possibile naturali. Da bandire sostanze nocive come paraffina e petrolati prediligendo prodotti con una lista degli ingredienti più semplice possibile, contenente ingredienti del tutto naturali e, ancora meglio, biologici. Sì a oli naturali che tonificano e ammorbidiscono la pelle: l’olio di Argan risulta a dir poco perfetto e dona benefici non solo alla pelle del corpo ma anche a quella del viso, illuminandola e rendendola più elastica oltre che morbida e setosa. Se bene vi siano pareri discordanti, un buon rimedio può essere anche l’olio di mandorle, più economico di quello di Argan ma, al contrario, dovrebbe essere utilizzato solamente per il corpo – quindi buono per le smagliature – in quanto comedogeno. Sì anche a olio di germe di grano o, ancora meglio, alla calendula.

Anche la cura dei denti è di fondamentale importanza, non solo perché le sostanze contenute arrivano fino al feto. Per questo motivo devono essere considerati dentifrici e colluttori con formula a base di fluoro, per rinforzare i denti della mamma ma anche quelli del bambino. La pulizia dei denti è fondamentale poiché l’alto livello di ormoni durante la gravidanza favorisce la formazione di placca o tartaro rendendo anche le gengive più sensibili e più portate al sanguinamento.

No alla ceretta

Per quanto riguarda i peli superflui, durante il periodo della gravidanza viene sconsigliato utilizzare le cerette a caldo in quanto la pelle risulta particolarmente sensibile, con capillari più deboli e fragili e quindi a rischio di rottura. Se bene alcuni suggeriscano la ceretta a freddo come metodo, per andare sul sicuro viene consigliato per la maggiore l’utilizzo del rasoio. Vengono sconsigliate anche le depilazioni al laser, in quanto non è ancora ben noto sugli eventuali effetti sul feto, e le creme depilatorie, per via degli ingredienti contenuti.

Occhio a tinte e profumi troppo aggressivi

Se durante la gravidanza non si può fare a meno di farsi una tinta, anche in questo caso è bene scegliere quelle più naturali possibili, in quanto certi ingredienti possono essere nocivi per il feto. Per andare sul sicuro si può optare per l’henné che, oltre a colorare i capelli, dona anche benefici al cuoio capelluto soprattutto se abbinato a oli pregiati. Viene consigliato di rimanere sul naturale anche per quanto riguarda i profumi, bandendo quelli più noti in commercio nelle profumerie e nei supermercati in quanto le sostanze contenute possono risultare troppo aggressive, nocive o irritanti non solo per la madre, ma in particolar modo per il feto.

foto by InfoPhoto