Tutti conoscono le 7 Meraviglie del Mondo Antico, capolavori monumentali costruiti dall’uomo nell’antichità e selezionati da Filone di Bisanzio nel 200 a.C.

Oggi di queste 7 Meraviglie del Mondo Antico rimangono solo le Piramidi di Giza in Egitto. Sicuramente di una bellezza disarmante, la dimora dell’eterno riposo del faraone d’Egitto rimane la testimonianza del suo passaggio sulla terra a glorificazione delle sue imprese. Purtroppo le altre sei meraviglie del mondo antico sono oggi andate perdute:

Galleria di immagini: 7 Meraviglie del Mondo

  1. I Giardini Pensili di Babilonia in cui la regina Semiramide raccoglieva rose fresche durante tutto l’anno;
  2. Il Colosso di Rodi, l’enorme statua di bronzo che si trovava sull’omonima isola greca;
  3. Il Mausoleo di Alicarnasso, una tomba monumentale per il riposo eterno del satrapo Mausolo, ad Alicarnasso (oggi in Turchia);
  4. Il Tempio di Artemide a Efeso, nell’odierna Turchia;
  5. Il Faro di Alessandria d’Egitto, che indicava la via per il porto ai mercanti dell’antichità;
  6. La statua di Zeus a Olimpia, opera dello scultore greco Fidia.

Ma di grandi opere architettoniche e monumenti straordinari la Terra è ancora piena. E, alle 7 Meraviglie del Mondo Antico, si sono affiancate oggi le Nuove 7 Meraviglie del Mondo, tutte ancora in piedi, visitabili e democraticamente votate tramite un referendum online da milioni di persone in tutto il mondo, selezionate tra le meraviglie create dall’uomo a partire dall’antichità fino al 2000, anno in cui il referendum è stato indetto dal portale New 7 Wonder.

  1. La Grande Muraglia Cinese, le lunghe mura costruite dall’imperatore Qin Shi Huang a partire dal III secolo a. C. per proteggere l’Impero dalle invasioni dei popoli confinanti, lunghe 6.350 chilometri;
  2. Il Cristo Redentore a Rio de Janeiro, la statura che rappresenta Gesù Cristo si erge sulla cima della montagna del Corcovado, è alta circa 38 metri, ed è divenuta il simbolo della città e del Brasile;
  3. Il Colosseo a Roma, il più famoso anfiteatro romano situato nel cuore della città che, all’epoca dei Romani, veniva usato per gli spettacoli con i gladiatori;
  4. Machu Picchu, la città perduta degli Inca, un sito archeologico precolombiano situato in Perù a un’altitudine di 2.700 metri;
  5. Il sito archeologico delle rovine Maya Chichén Itzà, nel nord della penisola dello Yucatan;
  6. Il Taj Mahal, nell’India settentrionale, il mausoleo fatto costruire nel 1632 dall’imperatore Shah Jahan in memoria della moglie Arjumand Bano Begum;
  7. Petra, la città rosa, situata a 250 km dalla capitale della Giordania.

Attualmente è in corso, fino all’11 novembre, un nuovo referendum globale online in cui si possono votare stavolta le 7 Meraviglie del Mondo Naturale. Tra i siti finalisti, la Foresta Amazzonica in Sud America, le Isole Galapagos in Equador, le Scogliere di Moher in Irlanda, il Grand Canyon negli Stati Uniti, le Isole delle Maldive, la Foresta Nera in Germania, il Vesuvio in Italia e molte altre bellezze naturali.

Fonte: New 7 Wonders