A volte capita che un amore finisca, in questi casi, uno dei due soffre e medita la vendetta. Capita altrettanto sovente che si usino parole poco piacevoli per la controparte. Più o meno succede questo nella storia, ormai terminata, fra Lory Del Santo e Rocco Pietrantonio. Lui giovane aitante con la voglia di sfondare nel mondo dello spettacolo, ben si adatta al ruolo di toy boy della show girl, tornata alla ribalta dopo la vittoria all’Isola dei famosi.

La relazione era andata avanti, fra alti e bassi, per qualche anno, lui fedele, Lory Del Santo un po’ meno. Sembrava quasi sfoggiare il giovane fidanzato per sottolineare che, nonostante il passare degli anni, piaceva molto agli uomini e, non era neanche raro che, in assenza di >Rocco Pietrantonio, si facesse accompagnare nelle serate mondane, da baldi giovani.

Finita la storia, Lory Del Santo pensava, evidentemente, che Rocco Pietrantonio rimanesse in poltrona a piangere per anni. Succede però che incontri Claudia Boldi, nipote del più celebre Massimo, ed aspetta anche un bambino. Ed ecco il commento rilasciato al settimanale “Vero”:

L’ha colpito la diversità, ovvero il fatto che di lei proprio non si deve preoccupare, perché non se la piglia nessuno! Anche di me pensava che avendo una certa età non mi guardasse nessuno, invece ha avuto grosse delusioni, perché neanche girava l’angolo che già venivo notata da qualcuno … Con lei non deve essere sempre attento a chi la chiama, a chi la vuole e a chi la desidera, quindi questo gli dà molto relax. Io sono un’autodidatta, mantengo una famiglia col mio lavoro, invece lei magari, avendo una tranquillità economica e una famiglia alle spalle, dà a Rocco una serenità perfetta per il suo spirito”.

Probabilmente Lory Del Santo si prende troppo sul serio, sarà anche una bella donna, ma neanche più tanto ragazzina (ha 53 anni), sicuramente continua a piacere agli uomini, ma le sue parole hanno il sapore della gelosia:

Era l’ultima chance che aveva per rimanere in scena, l’ha presa e ha fatto bene, perché altrimenti non gli rimaneva nulla. Dopo tre anni che vivi in un certo sistema abbandonarlo completamente non è facile. Rocco è stato molto bravo a cogliere la palla al balzo, è un abitudinario, quindi gli giova avere una stabilità e un riferimento certi. Avere al tuo fianco una donna per la quale non ti devi angosciare, che ti fa il caffè, che non è bellissima, provoca meno stress.